Tagli al personale sanitario, Fiore: Forza Nuova protesta con i dipendenti


I lavoratori del Ministero della Salute sono scesi in piazza davanti al Parlamento per protestare contro l'accorpamento del Ministero con il dicastero del Welfare. I dipendenti del settore per la prima volta hanno realizzato l'unità sindacale in una manifestazione organizzata dal sindacato italiano, che ha visto anche la partecipazione dell'Onorevole Roberto Fiore.
Fiore, Segretario di Forza Nuova, ha denunciato:"e' stata operata l'eliminazione dell'articolo 7 ovvero del salario accessorio che assicurava un'indennità di circa 700 euro mensili a tutti i dipendenti del Ministero della Salute. Cosa più grave, tale Ministero per volontà del Governo è stato accorpato a quello del Welfare. Un'azione ingiustificabile ed irresponsabile che getta grave scompiglio sia a livello nazionale che internazionale, dato che il Ministero della Salute è presente in ogni nazione europea." prosegue "Si parla di non rinnovare il contratto ad oltre 300 precari, tra cui medici e personale di supporto che lavorano in situazioni e luoghi importanti come le nostre frontiere, aeroporti e porti svolgendo una funzione di indispensabile controllo sugli uomini, cibo ed animali che provengono dall'estero. E' evidente il possibile grave pregiudizio della sanità nazionale. " Secondo Fiore: "Gli indiscriminati tagli di personale sanitario e le drastiche riduzioni salariali previste dal decreto Tremonti, evidenziano il più completo abbandono dei lavoratori e dei precari e cronicizzano una difficoltà strutturale del servizio sanitario italiano. Decisioni che inficiano anche il futuro della salute dei cittadini. Forza Nuova resterà al fianco dei dipendenti del Ministero per accompagnarli in tutte le fasi della lotta e della rivendicazione."

 

 

 

 

 

...>