Strasburgo, Fiore su relazione
Weber e attacco a Barrot

 

Il Neocommissario europeo alla Giustizia, Affari Interni e Sicurezza Jacques Barrot ha detto ieri all'Europarlamento di Strasburgo che è inaccettabile e contrario al diritto europeo l'aggravante di immigrazione clandestina approvato
dall'Italia. L'Onorevole Roberto Fiore di Forza Nuova, oltre a ritenere grave ed ingiustificata tale dichiarazione, ha commentato anche il testo della relazione Weber sulla clandestinità e relativo rimpatrio degli illegali. Secondo Fiore, *"la struttura del rapporto presentato da Weber non è del tutto negativa, ma è decisamente franosa su più
punti. Il tedesco Manfred Weber ha detto che il rischio di fuga del clandestino va valutato di circostanza in circostanza, ma in realtà il pericolo di fuga dell'immigrato clandestino è intrinseco nella sua stessa condizione di clandestinità: è un dato oggettivo che chi arriva da clandestino, quindi da fuorilegge, è disposto a fuggire contravvenendo nuovamente alle leggi."
Oltre a questo, Fiore ha precisato come "*gli onerosi costi dei cpt vadano comunitariamente imposti ai paesi di transito ultimo, come ad esempio la Libia. Questo sarebbe un ottimo deterrente nei confronti di quelle nazioni che si ostinano a permettere il transito dei clandestini e sono di fatto responsabili dei naufragi e delle morti di centinaia di esseri umani che dal 1988, tra quelli che volevano raggiungere l'Europa, ammontano a piu' di dodicimila."

 

 

 

 

 

...>