Boicotta i prodotti cinesi

 
...>> ...>>
Articoli sul pericolo Cinese

CUORI MATTI CINA ...>>

- MORTO MISTERIOSAMENTE UN VESCOVO CINESE FEDELE A ROMA ...>>

- CINA: ecco la risposta dei governi locali alla Lettera del Papa ...>>

- Cina: a 18 anni dai fatti di piazza Tienanmen...>>

- La Cina verso il suo ‘29? ...>>

- CINESI: COMPLICITA' E MASSAGGIATRICI ...>>

- La faccia sconosciuta del dragone: prostituzione, aborti e immigrazione clandestina ...>>

- L’ appalto per le mense della Polizia vinto dai cinesi… ...>>

- La persecuzione della Chiesa cattolica in Cina, dimenticata dall’Occidente apostata e vigliacco ...>>

- I santi vescovi clandestini... luce nelle nebbie ...>>

- Un'inchiesta del tabloid "The Sun" Il traffico d'organi passa anche dal Web ...>>

- Ecco da dove vengono i giocattoli dei nostri bambini… ...>>

- Materiale Disney come prova sugli abusi dei diritti umani nelle fabbriche cinesi ...>>

- La questione el Tibet ...>>

- La Cina cresce...>>

- I lavoratori svelano le spaventose condizioni di lavoro. Orari infernali, sfruttamento e paghe da fame. I lager cinesi che fabbricano il sogno occidentale...>>

- Un «libretto rosso» per i martiri cinesi ...>>

- Una voce dai laogai ...>>

- Pechino e i diritti umani: una questione che va affrontata prima del commercio. La denuncia del cardinale di Hong Kong Zen ...>>

- Gansu: scarichi industriali illegali avvelenano 250 bambini ...>>

- Google e Pechino collaborano ad un nuovo giro di vite sull'informazione libera ...>>

- Cina, la ricchezza a danno dei diritti ...>>

- Organi in vendita nella Cina Comunista ...>>

- Un lavoratore, Wang Congan di 53 anni, si e' dato fuoco in Piazza Tianamen. Non era pagato da mesi. Oltre il 90% dei lavoratori migranti non riceve regolarmente una paga. Molti di essi tentano il suicidio ...>>

- Nuovo giro di vite del governo cinese su mass media e rivolte sociali ...>>

- Pechino, per l'Assemblea nazionale sono legali gli aborti selettivi ...>>

- CRESCE L'ECONOMIA IN CINA. CRESCE PER NOI IL PERICOLO COMUNISTA ...>>

- «Il mondo non può ignorare l’esistenza dei LAOGAI» ...>>

- Prima di comperare un paio di scarpe (di marca) pensiamoci molto bene ...>>

- Vescovo della chiesa clandestina liberato, ma...>>

- Cina: i "minatori" dei giochi online ...>>

- Su Pechino si scatena l'apocalisse di sabbia ...>>

- LA CINA SCOPRI’ IL MERCATO. DEL SANGUE LA TRAGEDIA DEI CONTADINI INFETTATI DAI PRELIEVI SENZA CONTROLLI ...>>

- Nuove scoperte sui resti dei "bambini bolliti". Si indaga intanto su 123 teschi ...>>

- In Cina i bambini li bolliscono per davvero! ...>>

- CINA: il governo rapisce i bambini... >>

- Pechino: "Nuove e più severe regole per gli orfanotrofi statali" ...>>

- Cina: il Partito prepara il colpo di coda? ...>>

- Cina, con le nuove leggi sulla libertà religiosa "non è cambiato nulla" ...>>

- In prigione chi protesta contro l'inquinamento: crea "disordine" sociale ...>>

- Shanghai: bambini di 3 mesi in vendita su internet ...>>

- Rischio aborto per 40-60 milioni di bambine entro 10 anni ...>>

- La Cina è lontana ...>>

- Eplode il caso delle fabbriche ghetto cinesi in provincia di Pavia...: un lagoai sotto casa tua..?

- Diritti umani e competitività cinese ...>>

- Cina: aumentati dell'82% i morti per malattie infettive ...>>

- In Cina aumentano i disoccupati ...>>

- Si stringe in Cina la morsa su giornali e siti web ...>>

- Cina, in chiusura oltre 35 mila industrie non sicure ...>>

- In Cina l'inquinamento fa esplodere le proteste sociali ...>>

- Considerazioni per contrastare i prodotti cinesi ...>>

- CINA: AGENTI UCCIDONO GIORNALISTA ...>>

- Sopravvivere negli "angoli dimenticati" di Pechino ...>>

- Più di 11 mila industrie chimiche minacciano d'inquinare i grandi fiumi cinesi ...>>

- Cina: nel 2005 oltre 87 mila proteste sociali ...>>

- Mangia Italiano...compra Italiano... difendi la tua terra ...>>

- Cina, il "nuovo sviluppo agricolo" ignora i problemi dei contadini ...>>

- La Cina censura internet con l'aiuto di Microsoft, Yahoo e Cisco ...>>

- In prigione chi protesta contro l'inquinamento: crea "disordine" sociale ...>>

- Cina: sacerdoti picchiati a sangue ...>>

- Ultime notizie PERSECUZIONE IN CINA ...>>

- Il calvario della Chiesa in Cina ...>>

- Sequestrati un sacerdote, rettore di un seminario clandestino, e 7 diaconi ...>>

- L'uso della tortura rimane diffuso in Cina ...>>

- Siti cattolici cinesi “oscurati” sul pestaggio delle suore a Xian ...>>

- Ultime notizie dal «Lager Cina» ...>>

- In Cina picchiate 16 suore, il governo tace. Le religiose occupavano un edificio abbandonato, un tempo appartenuto alla diocesi. Poi la violenza di un gruppo di teppisti ...>>

- Cina, volontari negli orfanotrofi arrestati per compravendita di bambini ...>>

- Dalla Cina un po' di sano revisionismo su Mao. Un'ex guardia rossa ci svela un pezzo di verità importante sul sanguinario dittatore comunista cinese ...>>

- Parigi: Scompare l'antica brasserie di Parigi...gli immigrati cinesi assaltano le attività
commerciali di tutta Europa
...>>

- Labbra rifatte con cadaveri cinesi ...>>

- Cina: la persecuzione alla Chiesa cattolica clandestina non si ferma! Arrestati 10 seminaristi e un sacerdote della Chiesa clandestina ...>>

- Volpi e visoni scuoiati vivi per le pellicce ...>>

- Pechino: Derivati...altro disastro ...>>

- Oggi in Cina più di mille lager ...>>

- Il piano di guerra cinese...>>

- La Cina accusa la strategia della tensione ...>>

- L'America perderà la guerra con la Cina ...>>

- Cina fra morte, lusso e miseria ...>>

- CINA: E il difensore delle donne è scomparso ...>>

- Cina: 10 mila Esecuzioni l’anno ...>>

- Cina, diesel da carbone ...>>

- You come, you profit, we all prosper ...>>

- Cina: scende al 7,5% la crescita economica prevista da Pechino per i prossimi 5 anni ...>>

- Cina: un sintomo del disastro futuro ...>>

- Cina, dissidente liberato dopo 13 anni di ospedale psichiatrico ...>>

- In Cina 400 mila morti ogni anno per l'inquinamento dell'aria ...>>

- Cina, la "fabbrica del mondo" è il paese più inquinato ...>>

- A Taishi, vilaggio della Cina, esperimenti di democrazia ...>>

- Pechino: Bambini venduti su internet e scoppia lo scandalo; per essere legale devi produrli in laboratorio... >>

- Laogai: il gulag cinese è forte nell'export ...>>

- LA CINA NUOVO ELDORADO DEGLI SMALTITORI CLANDESTINI ...>>

- L'Unione europea costretta a importare più prodotti tessili dalla Cina ...>>

- Laogai: il Gulag cinese ...>>

- Avvenute sterilizzazioni ed aborti forzati ...>>

- ABORTI FORZATI NELLA CINA RURALE ...>>

- CINESI IN ITALIA-MISTERI E DOMANDE...>>
- Cina, le "città segrete" del lavoro minorile ...>>
- Lo sfruttamento minerario cinese impazza e inquina il Tibet ...>>
- Commercianti Trevigiani «Siamo invasi dai cinesi» ...>>
- BASTA CINA. BASTA DELOCALIZZARE....>>
- CALZATURIERO Allarme dell'Anci ...>>
- Perché la banca centrale cinese non rivaluta la sua moneta...>>
-La Cina paga il conto al turbocapitalismo socialista...>>

- Le Marche rovinate dai cinesi...>>

- Cina, paura della bolla immobiliare...>>

- E l'acciaio dalla Cina mette in crisi la siderurgia...>>

- Di potenza o d'altro la Cina ci sta facendo a pezzetti...>>

- Dalla Cina con Orrore! ...>>

- Dal comunismo al turbo capitalismo...>>

- La Cina si avvicina, abolite tutte le barriere doganali...>>

- Il dragone contro l'aquila: la paura americana della Cina...>>

- La Cina prosegue la sua invasione del mercato europeo ...>>

-  Le mele cinesi invadano il mercato italiano...>>

- La Grande muraglia e la Città proibita battono il Colosseo e la Torre di Pisa...>>

- Il Bel Paese viene battuto dalla Cina anche nel settore del turismo...>>
- Lager cinesi che fabbricano il sogno occidentale dal nostro corrispondente...>>

CATANIA: OPERAZIONE «Compra italiano»


Si è svolta oggi in Corso Sicilia, al centro di Catania, la conferenza di presentazione dell'iniziativa " Compra Italiano". Alla presenza di un folto gruppo di Connazionali commercianti e con la presenza dei Dirigenti Regionali e Provinciali di Forza Nuova e della Consulta Nazionale delle Corporazioni, è stato fatto un primo approccio sulle problematiche che verranno sviluppate in maniera approfondita nella riunione che è stata indetta per l'iniziativa presentata in un Corso Sicilia "stranamente" pattugliata da decine di vigili urbani e con l'assenza delle centinaia di clandestini ambulanti abusivi che giornalmente infestano i marciapiedi del centro storico catanese, serve a mettere in cantiere azioni di salvaguardia dei Connazionali che con grandi sacrifici continuano a gestire le proprie attività, e dei prodotti italiani ormai relegati a fatturali ridotti e sommersi dalla merce a basso costo, proveniente dai campi di lavoro forzato della Cina, che hanno invaso il mercato cittadino, tutta la Sicilia e l'Italia. Analoghe iniziative sono in corso su tutto il Territorio Nazionale per arginare questo devastante fenomeno che sta distruggendo il commercio italiano e sta stravolgendo il tessuto sociale nazionale.
Già da domani si potranno firmare le petizioni popolari a sostegno dell'iniziativa e verranno comunicati i luoghi dove saranno ubicati i centri di raccolta firme.
Domenica 22, nella sala del Marlene Pub si è riunito il primo nucleo dei commercianti che hanno aderito alla Comitato di difesa dei prodotti italiani "Compra Italiano". Sono state ascoltate le numerose problematiche inerenti alla gravissima crisi in cui versa il settore.

Tra queste:

La crisi economica voluta dai nostri politici, sia essi di centro-destra che di sinistra, che ha ridotto i ricavi con una pressione fiscale a dir poco vergognosa, aggravata dalla mancanza di adeguata tutela da una delinquenza sempre più libera, spregiudicata e aggressiva, rende i possibili spazi vitali sempre più risicati.

Lo sconcertante disinteresse politico sull’inesistente protezionismo del prodotto Italiano (made in Italy), tartassato da merci di provenienza dai mercati orientali, (Cina, India, Pakistan ecc.) che hanno non solo messo piede in casa nostra con le loro merci, ma anche acquistando intere aziende Italiane e conquistando commercialmente interi quartieri.

Il pullulare di accattonaggio, zingaraggio Afro-Asiatico, che occupa i marciapiedi delle nostre, un tempo, belle strade costruite con il sudore ed il sacrificio dei nostri Padri, fa crescere il degrado ormai evidente delle nostre città.

Disoccupazione e quasi totale scomparsa del mondo artigianale, memoria della operosità della Tradizione Italiana.Il proliferare di Ipermercati, Megaingrossi, che hanno dato a Lei il colpo definitivo con una concorrenza poco decorosa che ha già visto chiudere migliaia di aziende presenti sul mercato da centinaia di anni, con conseguente creazione di nuova.

Sono state decise altresì diverse iniziative a difesa dei commercianti.

A breve termine:

1) Anagrafe dei commercianti.
2) Raccolta firme: tra cui, una petizione al Prefetto con relativa denuncia all’Ufficio Igiene, alla Camera di Commercio, ai Vigili Urbani, all’Ufficio Tecnico, all’ Ufficio di Finanza.

A medio termine:

1) Richiesta di incentivi per il “Compra Italiano”.
2) Richiesta agevolazioni nei finanziamenti bancari.
3) Richiesta di promozione commerciale e pubblicitaria.
4) Richiesta di maggior controllo sui prodotti provenienti dai mercati stranieri.
5) Valorizzazione dei prodotti italiani.


A lungo termine:

1) Educazione all’acquisto dei prodotti italiani ed alla ricerca di qualità.
2) Creazione del “numero chiuso” sulle attività commerciali in mano agli extracomunitari 3) Equa politica fiscale e finanziamenti agevolati a vantaggio delle attività commerciali dei nostri connazionali a rischio di fallimento.


compraitaliano2006@libero.it
compra.italiano@libero.it

Giuseppe Montalto - Segretario Provinciale Forza Nuova Catania
Tel. 3333747831

Dott. Giuseppe Conti - Delegato Nazionale Consulta Corporazioni


www.forzanuovacatania.org

 
 
Moblitazione in Sardegna contro i prodotti cinesi
Oristano: Fermiamo l'invasione cinese

Forza Nuova si schiera a fianco dei cittadini e dei negozianti oristanesi che si sono mobilitati spontaneamente in queste settimane per denunciare l'insostenibile concorrenza sleale delle attività cinesi.
Sabato 1 ottobre 2005 dalle ore 17 in piazza Roma a Oristano, i militanti di Forza Nuova hanno organizzato un presidio con volantinaggio contro l'invasione di merci e negozi cinesi in città.
L'iniziativa ha suscitato un grande interesse di stampa e tv locali nei giorni scorsi: è fallito miseramente il tentativo dei soliti beceri comunisti, che avevano previsto tensioni e incidenti nel centro storico di Oristano.
La manifestazione si è svolta secondo lo stile forzanovista in maniera ordinata e pacifica, attirando l'attenzione e il consenso di centinaia di persone.
Forza Nuova, infine, è stata l'unica forza politica che ha difeso l'interesse dei cittadini oristanesi contro gli effetti disastrosi dell'invasione cinese in atto.

Volantino contro i prodotti cinesi ...>>
Articolo da "L'unione Sarda" ...>>
 

COMPRA ITALIANO: NO AL MADE IN CHINA


Mentre il governo Berlusconi approva misure aleatorie per tutelare l'economia nazionale contro l'invasione di prodotti extra-comunitari, soprattuto provenienti dalla Cina, la situazione nel Paese diventa sempre più allarmante, coinvolgendo diverse categorie di lavoratori dalla produzione alla distribuzione.
Forza Nuova denuncia la cronica incapacità di questo esecutivo e di questa maggioranza di affrontare le emergenze nazionali e propone:
-dazi doganali a carico delle merci straniere frutto di concorrenza "sleale";
-controlli capillari per togliere dal commercio i prodotti privi di garanzie di provenienza, igiene e sicurezza;
- una forte campagna legislativa e informativa per sostenere e incentivare l'acquisto di prodotti italiani.
Per informare la cittadinanza dei rischi connessi alla crescita rapida ed esponenziale delle attività cinesi anche in Sardegna, i militanti di Forza Nuova a Cagliari hanno organizzato un presidio sabato 12 marzo di pomeriggio in via Roma.


Volantino ...>>
 

L'avanzata degli imprenditori cinesi
L'avanzata degli imprenditori cinesi è stato uno dei punti trattati nella relazione di apertura dell'anno giudiziario da Pietro Calogero, procuratore capo di Padova. Il tema è da molto tempo tra i cavalli di battaglia del programma del movimento Forza Nuova ."Da alcuni mesi continuiamo a sostenere che gli appetiti dimostrati dai cinesi verso gli esercizi commerciali a Padova vanno in qualche maniera regimentati - ha spiegato ieri il coordinatore nazionale di Forza Nuova Paolo Caratossidis - il fatto che anche Calogero abbia sottolineato questo aspetto della società padovana che cambia non ci può che trovare attenti. Credo che all'attenzione del procuratore capo debba corrispondere ora una strategia operativa da parte del questore e del prefetto per fare in modo che si scopra finalmente da dove proviene il fiume di denaro che i cinesi hanno investito negli ultimi tempi per comperare decine di negozi e bar".
La minaccia all'ordine economico costituito viene da Oriente secondo i dirigenti di Forza Nuova , e invitano chi ha responsabilità di governo ad erigere una muraglia di vigilanza perché il tessuto economico padovano non venga spazzato via dall'ondata di liquidità made in China."Proprio uno dei maggiori imprenditori del Nordest, Vittorio Tabacchi, esprimeva pochi giorni fa a mezzo stampa tutta la sua preoccupazione per l'invasione del mercato padovano e italiano in generale di una quantità impressionante di merce contraffatta - ha sottolineato Caratossidis - questo è un ulteriore segnale che ci convince della bontà della campagna politica che Forza Nuova ha intrapreso ormai da anni contro il pericolo cinese".

Campagna che a Padova Forza Nuova affiderà alle prossime elezioni regionali ad Andrea Minchio, capolista per Alternativa sociale con Alessandra Mussolini, che nel Veneto candida l'avvocato veronese Roberto Bussinello alla carica di governatore.

Alberto Gottardo
FORZA NUOVA : «Boicottare i prodotti cinesi, nessuna tutela sulla qualità» ...>>
 

Latina. Troppa Cina nella nostra economia.
Forza Nuova: «Presidi di protesta nei negozi italiani chiusi e sostituiti da bazar e ristoranti».

Leggi l'articolo ... >>