Lisbona, Governo rifiuti posizione Premier, Fiore(FN): no all'Europa dei vampiri

 

Il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha dichiarato che l'orientamento dell'Italia sarà favorevole alla carta di Lisbona. Berlusconi, intervenuto all'assemblea di Confcommercio, ha detto che il Trattato dell'Ue non si tocca e che si muoverà affinchè venga ratificato anche dal Parlamento Italiano.
L'Onorevole Roberto Fiore Segretario di Forza Nuova, chiosa:"si tratta di una questione politica primaria, in cui i tentennamenti ed i "forse" non devono avere luogo. Berlusconi si contraddice: vorrebbe far credere di voler strigliare l'Europa, ma si è già affrettato a dichiarare che il nostro parlamento ratificherà Lisbona.Questo è un chiaro segnale di sottomissione ai poteri forti che mirano a costruire un'Europa distante dalla gente. Ma il Governo non è solo Silvio Berlusconi, e pertanto i suoi membri devono decidere se stare con supina accettazione con il Premier o respingere quella che è una carta antisociale. La posizione di Forza Nuova è chiara, il nostro No al Trattato è fermo: ma gli italiani pretendono di sapere qual'è la vera posizione di tutte le altre forze politiche." Prosegue L'eurodeputato:"l'talia è solo uno dei sette paesi che non ha ancora ratificato Lisbona: pertanto è nella condizione di assumere una posizione coraggiosa, e mi aguro che lo faccia. Liquidare o ignorare il no dell'Irlanda, che ha fatto lo stesso effetto dell'aglio ai vampiri , significherebbe fregarsene del volere dei popoli per supportare un'Unione Europea fallimentare."

 

 

 

 

 

...>