Economia stagnante, Fiore(FN):Confindustria colpevole italiani manderanno il conto


Il rapporto del Centro Studi di Confindustria annuncia "una sostanziale stagnazione per l'economia italiana", con una previsione nettamente peggiore rispetto a quella definita dal Pdef del Governo: la crescita del Pil, quest'anno, si fermerà allo 0,1%, rallenterà l'occupazione, e gli stipendi resteranno fermi per l'intero 2008 e 2009.
Tuttavia Confindustria nega che la stagnazione degli stipendi sia una situazione che si protrae da tempo, anzi negli ultimi anni a loro avviso la crescita del potere d'acquisto delle retribuzioni reali in Italia "è stata modesta, ma comunque molto maggiore del lento incremento della produttività del lavoro".
"Una notevole faccia tosta" commenta l'Eurodeputato di Forza Nuova Roberto Fiore: "I relatori del rapporto non vivono nel mondo reale, forse parlano della crescita del potere d'acquisto su Marte. Sostenere che ci sia stato negli ultimi anni una crescita del potere d'acquisto, significa ignorare i fatti ed insultare la crescente povertà degli italiani. Confindustria parla di una crescita degli stipendi superiore all'incremento della produttività
del lavoro: è chiara la mentalità tayorista che sottintende questo discorso.
"aggiunge L'Eurodeputato: "Confindustria non si comporti come l'agnellino innocente, le sue responsabilità nel disastro socio-economico nazionale sono tra le maggiori e prima o poi gli italiani manderanno il conto."

 

 

 

 

 

...>