Detassazione straordinari approvata. Fiore(FN): meno straordinari, più occupazione e salari più alti


Nel pacchetto fiscale varato ieri dal Governo, spicca il provvedimento per la detassazione degli straordinari.

Alle ingenue motivazioni addotte dal Popolo della Libertà, per i quali detassare gli straordinari significa aumentare la busta paga e quindi aiutare i cittadini, Roberto Fiore, eurodeputato di Forza Nuova, fa notare che: "questo provvedimento, visto nel medio periodo, significherà meno assunzioni ed ulteriore radicalizzazione della precarietà. È un provvedimento che condanna tanti giovani e meno giovani alla disoccupazione o ad un accesso al lavoro estremamente difficile. È una mossa che incentiva non solo l'aumento smodato delle ore di lavoro, ma anche l'estrema competizione tra i lavoratori. E produrrà l'ennesima corsa al ribasso degli stipendi, che verranno calcolati considerando nel computo finale dell'importo anche le ore di straordinario. Con questa nuova norma, saranno gravemente penalizzate soprattutto quelle categorie - donne con figli piccoli, lavoratori con genitori anziani a carico, lavoratori di una certa età, ecc...- che non possono permettersi di protrarre l'orario di lavoro."

Prosegue Fiore:"Detassare gli straordinari significa incentivarli. Oltre a questo, non è una mossa che serve minimamente a fra crescere la produttività italiana. "

Per questo, secondo Fiore, *"quella di detassare gli straordinari è una scelta populistica che ha già dimostrato in Francia la propria inadeguatezza. Il Governo dovrebbe, invece, preoccuparsi di ridurre la pressione fiscale ed aumentare i salari dei lavoratori dipendenti. L'Italia deve riappropriarsi della giusta concezione del lavoro, che non deve essere inteso come ragion di vita, ma come strumento per vivere meglio."