Abbassamento livello di vita, Ministri temono rivolte sociali.
Fiore(FN):hanno ragione

Ora i ministri temono i moti di fine 800, stando ad alcune dichiarazioni preoccupate sul Corriere.
Il ministro dell'Agricoltura Zaia ha evocato i moti milanesi ed invitato a non sottovalutare i rischi di proteste eclatanti soprattutto a causa dell'aumento di benzina e gasolio; con lui anche il ministro per le Infrastrutture Matteoli si è detto preoccupato.
"Preoccupazioni del tutto fondate" condivide L'Onorevole Roberto Fiore di Forza Nuova "anzi, forse un pò troppo ottimistiche. Il Governo ha fatto tante promesse, fino a questo momento ogni due giorni un ministro ha rilasciato dichiarazioni addirittura simil-forzanoviste. Ma adesso è il tempo dei fatti e non quello delle boutade, è il tempo dell'agire e non più quello del promettere. E stiamo già vedendo come ad una sparata propagandistica segua una dihiarazione conciliante. Questo Governo sta recitando perchè non riesce a fare sul serio. E' un Governo che vorrebbe far credere di essere riformatore mentre in realtà si comporterà come l'esecutivo Prodi." conclude Fiore:"non si sottovaluti il potere del popolo arrabbiato e tradito se non si vuole una nuova rivolta del pane, che Forza Nuova appoggerebbe di certo. La Lega? Il Peter Pan di centro destra, che per giustificare la propria immaturità politica fa il gradasso e finge di litigare con Berlusconi. "

 

 

 

 

 

...>