Vai precedenti ...>>

Notizie dalle sezioni

Ancora sperpero di denaro pubblico da parte del Comune di Roma
MISTER ALEMAYDE COLPISCE ANCORA!


Qualche tempo fa, quando il dottor Giannyl era Ministro dell’Agricoltura, si sperticava, giustamente, in proclami contro gli OGM ed in difesa dei prodotti italiani, biologici, “naturali”.
Oggi che è diventato Sindaco di Roma, mister Alemayde diventa fervente sostenitore della ricerca sulle biotecnologie e sugli OGM tanto da finanziare con ben 400.000, dicasi quattrocentomila euro, una Fondazione sui Diritti Genetici, presieduta niente popò di meno che da Mario Capanna!
Ci chiediamo, e chiediamo al sindaco Alemayde, ma se è contrario agli OGM che senso ha finanziare un istituto di ricerca sugli stessi?
Se le casse del Comune piangono sempre miseria, salvo buttare 30 milioni di euro in assunzioni clientelari e musei inutili, non era meglio risparmiare i 400mila euro “una tantum” per questo progetto dalla dubbia utilità?
Continuiamo a chiederci se un sindaco con apparenti sintomi di dissociazione mentale sia utile a Roma?

Roma, 10/07/2009

Il sindaco Ciogli assolto, indagati politici del PD e PDL

“La procura di Roma ha prosciolto, definitivamente, il sindaco di Cerveteri, Gino Ciogli dall’inchiesta “rimborsi d’oro” nella provincia di Roma, di questo non possiamo che essere felici”, queste le parole di Giuseppe Onorato responsabile di Forza Nuova Cerveteri.

Siamo contenti perché se fosse stato indagato, per onestà intellettuale, si sarebbe dovuto dimettere dalla carica di sindaco, e Cerveteri, per l’ennesima volta si sarebbe trovata commissariata così peggiorando ancor più, la situazione economica-sociale dei cittadini. Il sindaco pretende scuse per gli “attacchi” subiti sotto campagna elettorale proprio riguardo questa indagine, bè caro sindaco Ciogli, la ringraziamo per aver riconosciuto in FN l’onestà intellettuale e politica, ma lei, come tanti politici in Italia, è caduto nello sciacallaggio politico in primis e giornalistico poi che purtroppo oggi è diventato lo sport nazionale, da parte nostra possiamo solo che felicitarsi con lei per essere stato assolto, ma le scuse ci sembrano un po’ troppo, d’altr’onde lei si trova in un partito, il PD che di indagati, che forse verranno condannati, ne ha ben 3; come detto da lei, nella sua “maggioranza” consigliare di Cerveteri, c’è il capo gruppo del PD che, uso le sue parole “Carmelo Travaglia, capogruppo PD, lavora nell'azienda del figlio, ma nessuno si sogna di contestargli alcun ché”, per non parlare del suo operato fino ad ora svolto da sindaco di 35.000 abitanti ceriti, che sinceramente, per essere buoni è deludente; insomma, pretendere le scuse da noi è chiedere troppo, ma in questa storia una buona cosa c’è, sia nel PD che nel PDL ci sono indagati per truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, in Forza Nuova no e le assicuro non ci sarà mai, l’onestà politica è rara e di certo non si trova nei grandi partiti.

Giuseppe Onorato

Sviluppo urbano e tutela dell’Agro Romano
FORZA NUOVA: PD E PDL ASSERVITI AI PALAZZINARI

Che a Roma comandino i palazzinari è cosa nota; che i partiti politici siano asserviti ai loro finanziatori più o meno occulti è altrettanto noto, ma che si formi una coalizione fra centro destra e centro sinistra, “stimolata” dai costruttori, per protestare contro dei vincoli sacrosanti posti dal Ministero per i Beni Culturali a tutela dell’Agro Romano è a dir poco farsesco!
Negli anni passati il territorio del comune di Roma è stato violentato da palazzinari senza scrupoli che hanno ottenuto permessi, deroghe, concessioni e quant’altro fosse loro necessario per cementificare migliaia di ettari di agro romano. Destra e sinistra hanno taciuto e avallato.
I signori Di Cosimo e Corsini, si preoccupassero di far rispettare le convenzioni già stipulate dal Comune di Roma per la realizzazione di aree verdi e servizi per le migliaia di appartamenti già costruiti ad Acilia, a Porta di Roma, a Mezzocammino. Ci sono decine di migliaia di romani che aspettano strade, scuole, linee ATAC. C’è un Parco delle Sabine che non si sa se verrà mai realizzato, ci sono comparti costruiti su terreni agricoli senza cambio di destinazione d’uso.
I signori Di Cosimo e Corsini pensassero a quei cittadini che per negligenza, o forse malafede, di molti costruttori aspettano da oltre due anni la consegna di una casa pagata centinaia di migliaia di euro, anzi si preoccupassero di verificare la moralità e congruità di certi prezzi di vendita di nuovi edifici.
Se ai costruttori romani non basta il regalo promesso dell’aumento di cubatura per le demolizioni e ricostruzioni, peggio per loro, ma Roma ha già subito fin troppi oltraggi.

IN MERITO A QUANTO ACCADUTO ALLA FESTA DI LIBERAZIONE IN SERIATE

Sono tanto interessato alle attività di Rifondazione Comunista da non immaginare nemmeno che festeggiassero i loro ultimi strepitosi successi elettorali.Del resto perdere tempo a commentare un comunicato stampa scritto nel disperato tentativo
di promuovere un mondo in evidente difficoltà mi pare eccessivo. Indirizzo al signor. Bonecchio i miei auguri per la buona risucita della sua festa con la rassicurante certezza che tra un paio di tornate elettorali, nonostante striscioni, insalate multietniche e bandiere della pace, nessuno andrà più a disturbarli.

Dario "Astipalio" Macconi
responsabile provinciale Forza Nuova Bergamo

La sinistra tutela le coppie gay a discapito della famiglia bacio gay

“Al peggio non c’è mai fine” queste le parole di Giuseppe Onorato, responsabile di Forza Nuova Cerveteri, che continua dichiarando “mentre, l’Italia intera e di conseguenza anche Cerveteri, affonda sotto i colpi della crisi economica, mentre Cerveteri è nella totale paralisi amministrativa, dove chiudono decine di attività, la disoccupazione sale alle stelle e le famiglie vedono i loro diritti calpestati da amministratori incapaci, la sinistra cosa fa?

Presenta in consiglio comunale e fa approvare il registro per le coppie di fatto e per il testamento biologico, come per dire, sto morendo di fame, però mi vado a fare la carta d’identità nuova”.

Cominciamo subito con il puntualizzare che non abbiamo nulla contro coppie di fatto, anzi, ma nelle coppie di fatto rientrano anche le coppie omosessuali, che ha parer nostro, non devono essere messe a paragone con la famiglia tradizionale, fatta da uomo e donna, che creano vita.

Nessuna caccia alle streghe, anzi, ma sinceramente, oggi come oggi, soprattutto a Cerveteri dove i servizi verso le giovani famiglie con figli vengono negati, dove la crisi colpisce proprio la cellula fondante di una società sana, la sinistra cosa fa? Vuole dividere i diritti economici e sociali con le coppie omosessuali.

Forza Nuova si oppone fortemente a questa devianza politica che toglie alle famiglie naturali per dare a coppie omosessuali.
Concludo dicendo che, se domani costruiranno le case popolari, che devono spettare a famiglie con figli e una o due o tre famiglie rimarranno fuori dalla graduatoria, sappiate, che il vostro posto è stato preso da qualche coppia gay.

Giuseppe Onorato

 

Decine e decine di assunzioni, milioni di euro buttati
AAA POLTRONA IN COMUNE DI ROMA OFFRESI: COMPENSI ELEVATI, ASTENERSI QUALIFICATI


Alla faccia del buco in bilancio e della casse vuote la nuova giunta Alemanno si sta dimostrando ne più e ne meno clientelare e nepotista di quelle che l’hanno preceduta.
Da quando si è insediato il nuovo Sindaco ha assunto 182 collaboratori esterni, su molti dei quali nutriamo forti dubbi quanto a capacità, qualifiche e moralità, per un totale di oltre 18 milioni di euro di stipendi e onorari.
Ma non doveva essere la giunta della svolta, della rottura netta con la prassi del passato? D’altra parte da una giunta che vuole intitolare strade a gente come Craxi che ha fatto del clientelismo e del nepotismo uno stile di vita che altro ci si può aspettare?
24 nuovi addetti stampa? E che mai dovrà raccontare di cosi importante da avere tutti questi addetti, forse degli inciuci con la Mercantile Bridge Limited e la Fondazione Roma Mediterranea, un milione e cinquecentomila euro per non fare niente che non si possa fare con un centesimo di quella somma senza associare il nome di Roma a quello di banchieri dalle dubbie capacità come De Bustis?
Ci spiace per chi l’ha sostenuta, ma la giunta Alemanno si sta dimostrando peggio di ogni più nefasta previsione!
Roma, 08/07/2009

 

DA PUBBLICARE SUL SITO NAZIONALE
"TORTOLI': IL NUOVO PAESE DEI BALOCCHI"

Nei giorni scorsi, presso le Scuole Medie di Tortolì, è stata depositata una statua, in ferro battuto e lunga 15-20 metri, raffigurante un “Pinocchio” sdraiato per terra.
Di preciso non si sa, ancora, quanto sia stato speso per realizzare un’opera simile (da una prima stima, non certo meno di dieci mila euro) e chi sia stato il committente, ma di certo si sa che in Comune vi sia molto ostracismo nel comunicare ai propri cittadini le giuste informazioni a riguardo di questa operazione “artistica”.
“Forse il Sindaco e la Giunta vogliono trasformare Tortolì nel più grande Paese dei balocchi della nostra regione?” – dichiara Nicola Cucca, responsabile provinciale di Forza Nuova per l’Ogliastra – “Perché i “pinocchi”, intesi come bugie, sprechi e promesse mancate, sono già tanti a Tortolì e qu esto atteggiamento non fa altro che mostrare la poca serietà dell’amministrazione, che dovrebbe iniziare ad occuparsi seriamente dei veri problemi che riguardano i cittadini, dalla vergogna della mancanza di acqua potabile nelle case, all’impianto fognario colabrodo, fino alle strade dissestate.”

Per ulteriori informazioni: e-mail: fn-ogliastra@tiscali.it - tel. 340/2793137

Scoperto il male del primo cittadino: dissociazione mentale
LO STRANO CASO DEL DR. GIANNYLL & MR ALEMAYDE


La voce aveva cominciato a circolare negli ambienti capitolini già da tempo, da quando il dottor Giannyll dopo decenni di antisionismo aveva fatto abiura per garantirsi il sostegno degli oligarchi romani. Ma ora la notizia pare aver avuto la conferma scientifica, corroborata da decine di testimonianze circa la doppia vita del dottore.
D’altra parte sarebbe impossibile giustificare altrimenti il comportamento e le decisioni del più noto fra i romani: di giorno, irreprensibile sostenitore della fede cattolica, intrattiene rapporti politici frequenti con monsignori ed esponenti di spicco dell’associazionismo cattolico; di sera altrettanto fervente sostenitore del Gay Village e di altre boiate simili, tanto da arrivare a promettere un location stabile per la manifestazione più indegna dell’Estate Romana.
Di giorno il dottor Giannyll antifascista compiacente per accreditarsi nei salotti degli oligarchi, di notte, a notte fonda per sfuggire a microfoni e telecamere, mr Alemayde si ritrova in mezzo a fascisti, croci celtiche e magari qualche braccio teso, per ricordare chi è morto in nome del fascismo per mano dell’antifascismo.
Di giorno promette sgomberi e tolleranza zero coi rom e gli zingari; di notte prende accordi per trasferire quei criminali in nuove strutture attrezzate a spese della comunità.
Probabilmente fra qualche mese lo troveremo a cena negli stessi ristoranti per i quali ha chiesto il ritiro della licenza!
Ci dispiace davvero per lui, forse potremmo aiutarlo, se dignitosamente rassegnasse le dimissioni dall’incarico che ha avuto illudendo i romani, potremmo consigliargli buoni specialisti, per lui e per altri del suo entourage affetti dalla stessa patologia.
Roma, 03/07/2009

Volantinaggio a Celadina contro la società multirazziale

Durante tutta la serata di mercoledì 1 luglio, una decina di militanti forzanovisti hanno volantinato per le strade di Celadina. Il volantino distribuito era un attacco alla società multirazziale. Non è un caso, infatti, che il quartiere di Bergamo scelto per l’attività sia uno dei più colpiti da questo dramma.
La fitta presenza di extracomunitari e di comunità rom equipara Celadina alla realtà della periferia di molte grandi città. Il mito dell’integrazione portato avanti dalla sinistra e quello della sicurezza reazionaria, cavallo di battaglia del centrodestra, si schiantano a Celadina davanti alla palese realtà. Realtà che è ben lontana dai giochi politici del Comune, realtà che è lontana dalle parole di appiattimento dei politici bergamaschi. I forzanovisti bergamaschi sono scesi per strada con parole chiare e decise: BASTA IMMIGRAZIONE!

 

Fn ancora una volta in via San faustino per denunciare il problema “eroina”

La segreteria provinciale di Forza Nuova comunica che nella mattinata di mercoledì 8 luglio  i militanti del movimento effettueranno, per la seconda volta nel giro di pochi giorni, un banchetto con contestuale volantinaggio in Via San Faustino, per denunciare il ritorno massiccio dell'eroina nel centro storico.
La scelta di ripetere l'iniziativa contro la droga nel cuore del centro storico nasce soprattutto dai disagi che gli studenti e gli abitanti di questa zona patiscono: le vie a ridosso del Cidneo che portano alle facoltà di Economia e Giurisprudenza sono, infatti, divenute altamente pericolose a cause delle  siringhe e dal vagabondeggiare di eroinomani.
Forza Nuova chiede alla Giunta comunale ed in particolare al vice-Sindaco Rolfi cosa intende fare per affrontare tale problema, atteso che un simile impegno sia nell'agenda dell'amministrazione.

Sgombero centro sociale Pedro/ Forza Nuova invoca uno spazio anche per i giovani di 'destra'

Entro il 2011 il centro sociale Pedro di via Ticino dovrà essere sgomberato: dovrà lasciare spazio a un centinaio di alloggi di edilizia popolare in base al P.r.u (piano di riqualificazione urbana) di via Annibale da Bassano all'Arcella. Il sindaco Zanonato ed il futuro assessore all'urbanistica e patrimonio dovranno confrontarsi con le rimostranze dell'area disobbediente padovana che ha già dissoterrato 'l'ascia di guerra'. Anche se dalle prime indiscrezione l'amministrazione comunale propenderebbe per una soluzione conciliatoria: offrire agli 'autonomi' un altro stabile in cambio dell'abbandono indolore dell'area di via Ticino. Di fronte a quest'ipotesi alcune associazioni come Lotta Studentesca, Destra Universitaria, Compra Italiano, Italica Sport hanno deciso di rivendicare per 'par condicio' uno spazio per i giovani non di sinistra. Paolo Caratossidis coordinatore nazionale di Forza Nuova e uomo simbolo dell'area radicale padovana commenta: 'Sarà una prova interessante per il sindaco Zanonato. Crediamo che – alla fine – si stia già mettendo d'accordo con Gallob e soci. I disobbedienti stanno monitorando le ex-caserme di Chiesanuova. Credo che non sia una soluzione appropriata. Chi fa dello spaccio di droga non merita elargizioni pubbliche. Se – invece – la nuova giunta deciderà di assegnare uno spazio importante a sinistra dovranno fare i conti anche a 'destra'. A destra ci sono molte associazioni di giovani che a Padova fanno volontariato e hanno seri progetti da mettere in cantiere. Uno spazio lo devono avere anche loro. Veltroni quando fu sindaco di Roma governò la situazione in maniera 'bipartizan' e questo è l'unico approccio non conflittuale che può essere legittimato in una città come Padova. Ad agosto presenterò una richiesta formale al gabinetto del sindaco indicando una serie di richieste delle associazioni non rappresentate dalla sinistra radicale, e a settembre inizieremo una campagna di occupazioni simboliche di edifici fatiscenti ed aree degradate del comune di Padova. E' giusto che vengano rispettate tutte le sensibilità e il valore sociale dell'impegno civile dei giovani a destra non ha nulla da invidiare alle associazioni di sinistra.'

Il leader di Noua Dreapta (Nuova Destra) a Roma

Lunedi sera, a Roma, circa 300 zingari hanno attaccato cinque carabinieri, per impedire l'arresto di un giovane accusato di rapina; la notizia è stata diffussa dalla maggior parte dei giornali dell'Italia e della Romania. In seguito all'incidente, sono stati arrestati due zingari della Romania, una donna e un uomo, potendo nascere il rischio di colpevolizzare in corpore i rumeni onesti dell'Italia, dopo il modello Romulus Mailat.
In risposta a questo nuovo atto di deliquenza che involgono zingari con cittadinanza rumena, il Sig Tudor Ionescu, il leader di Noua Dreapta, participera Venerdi, 3 luglio, alla conferenza organizzata da ACRI (Associazione dei cittadini rumeni in Italia) in collaborazione con Forza Nuova, per sottolineare la convinzione della maggior parte dei rumeni e degli italiani che i "rom" non sono rumeni e il segno di uguaglianza deve sparire urgentamente dal discorso dei mass-media e della classe politica italiana.

La conferenza si terrà presso la Sala Cinema VIII Municipio, Via Fernando Conti 90, Roma, a partire dalle 18.00.

Record detenuti, oltre 63mila sono 20mila in più rispetto a capienza
L’INDULTO HA FALLITO, LE CARCERI ESPLODONO. ESPULSIONE IMMEDIATA DEI DETENUTI IMMIGRATI!


Il recente rapporto dell’associazione Antigone le cui cifre si commentano da sole: 63460 detenuti, 5500 in più da gennaio, dimostra come sia necessario e improcrastinabile l’avvio di un processo di espulsione per tutti i detenuti immigrati presenti nelle nostre carceri. Il buonismo dell’indulto ha fallito miseramente. La presunta tolleranza zero del ministro Maroni altrettanto, basti pensare che a Lampedusa gli sbarchi proseguono “normalmente”.
La risposta è la più semplice e la più ovvia, tutti i detenuti immigrati presenti nelle nostre carceri devono essere rimpatriati a scontare la pena nei loro paesi di provenienza. In questo modo si risolverebbero contemporaneamente più problemi: le carceri non sarebbero più sovraffollate, di fatti la percentuale di detenuti immigrati è di oltre il 30%; molti criminali che dopo pochi mesi di reclusione tornerebbero indisturbati a delinquere nelle nostre strade verrebbero invece allontanati dal nostro paese; ed i costi di mantenimento di decine di migliaia di detenuti verrebbero eliminati con un enorme vantaggio anche economico.
Cosa dobbiamo aspettarci invece da questo governo indegno e incapace che accoglie un criminale come Gheddafi come un “amico”?

Roma, 30/06/2009

Volantinaggio ad Albino

Nel pomeriggio di sabato 27 giugno, 7 militanti del Cuib "Valle Seriana" sono scesi per le strade di Albino. Sono stati distribuiti oltre 600 volantini contro la costruzione di una moschea e di un campo rom. Le richieste della realizzazione di tali "progetti" girano già de qualche anno e il timore è che, con il cambio di giunta comunale, trovino terreno fertile."A noi non importa dei giochi politici portati avanti nel Comune di Albino, come non ci importa della rottura interna nella locale sede leghista" dichiara Claudio Invernici, Responsabile forzanovista della valle "l'unica cosa che interessa ai forzanovisti e ai cittadini di Albino è che la terra bergamasca rimanga cristiana e che le comunità rom e islamiche non trovino spazi per realizzare progetti che non coincidono con la Tradizione europea".

Ufficio Stampa
Forza Nuova Bergamo

Info Forza Nuova Bergamo-Volantinaggio a Colognola

Nella serata di ieri, fino quasi a mezzanotte, una decina di militanti forzanovisti sono stati presenti nelle strade di Colognola in un volantinaggio di sensibilizzazione, in merito all'aggressione avvenuta sabato sera ai danni di una giovane coppia.
Sono stati distribuiti sia delle copie del comunicato stampa sia dei volantini inerenti alla sicurezza. Forza Nuova ha riscontrato un diffuso consenso e i militanti si sono fermati in più occasioni a parlare con bergamaschi esasperati dalla situazione di invivibilità del quartiere.
Agghiacciante è stato, in particolare, il racconto di una signora la cui figlia è stata vittima di un tentativo di stupro proprio sotto il portone di casa. La signora si è detta scandalizzata del fatto che non c'è più una famiglia che si fidi a fare giocare i figli da soli nel quartiere o che gli consenta di andare a scuola da soli. In merito a ciò, Forza Nuova non può che dirsi preoccupata in modo particolare del fatto che che gli italiani possano iniziare a considerare normale e ordinaria questo tipo di situazione. Forza Nuova sarà presente, in modo costante, n tutti i quartieri di Bergamo per coltivare, insieme ai bergamaschi, sogno: tornare a vivere il proprio quartiere.

Ufficio Stampa
Forza Nuova Bergamo

Basta accanirsi sulla gente che lavora

Già in campagna elettorale avevamo chiesto lannullamento degli studi di settore, accogliendo lappello dellunione nazionale dei giovani commercialisti, per aiutare quelle categorie che in piena crisi economica devono anche far fronte ai ricavi presunti imposti dallo stato.

Come se non bastasse ora, con una mossa che funge da prova generale per il federalismo fiscale , scopriamo che i comuni collaboreranno con lagenzia dellentrate per scovare coloro che evadono il fisco.. insomma: crisi economica , studi di settore, controllo energetico e amministrazione che controlla passo passo le attività.

Cosaltro devono pagare i nostri artigiani e i nostri commercianti?

Il sindaco Flavio Tosi ha lodato liniziativa ma a nostro modo di vedere invece che accanirsi sugli onesti lavoratori dovrebbe pensare a metodi per sostenere leconomia veronese, specie nel centro storico, e specie in questo momento di contrazione economica.

Il lavoro va sostenuto, non ostacolato
Segreteria provinciale - Forza Nuova Verona

Lotta al carovita: vendita diretta del latte

Vorremmo chiedere al nuovo presidente della provincia, responsabile locale dell’agricoltura, come mai nel nord Italia esistano dei distributori automatici di latte e in Umbria non ce ne sono.
Oppure quanto guadagna un produttore di latte nel vendere il proprio prodotto attraverso le cooperative umbre di cui è fornitore?

Bè le due risposte sono semplici, la prima è che le cooperative vicine al suo partito preferiscono acquistare il latte e rivenderlo in scatola nei supermercati, magari di un’altra cooperativa, così da avere maggiori guadagni. Per la seconda risposta vi lasciamo indovinare. Se proprio non sapete basta che guardiate l’ultimo scontrino della spesa e pensiate che nel costo del latte in scatola che avete comprato sono comprese le spese di imballaggio e lavorazione.

Ecco le parole di Riccardo Donti, coordinatore regionale di Forza Nuova, su questa tema: “Forza Nuova chiede che la Provincia di Perugia e quella di Terni mettano a disposizione dei singoli comuni e frazioni importanti i ‘distributori automatici del latte’ da istallare in luoghi strategici all’interno delle strutture comunali”. Prosegue “così facendo le istituzioni salveranno: i produttori dallo sfruttamento e strozzinaggio delle cooperative, le famiglie umbre e italiane dal carovita e tutela dell’ambiente con il drastico abbattimento della quantità di rifiuti prodotti per gli imballaggi e la commercializzazione”. Questa è la ricetta di Forza Nuova per ridare dignità agli agricoltori e fornire ai nostri concittadini un prodotto genuino e a basso costo.

Ufficio stampa Forza Nuova Perugia

90 alloggi a canone agevolato...in soli 6 giorni!

“Dobbiamo informare i cittadini su l’operato di questa Giunta, è un nostro dovere”, queste le parole di Giuseppe Onorato, responsabile di FN Cerveteri che continua, ”il 19 maggio 2009, la Giunta comunale, rappresentata da Gino Ciogli, Alessio Pascucci, Antonio Cavicchia(ormai ex subito dopo), Francesca Cennerilli, Aldo De Angelis, Rita Lucarini, Matteo Luchetti e Giuseppe Zito hanno deliberato di affidare allo studio Thomas Albert Weltlein degli Arch.Palloni Angelo e Marraffa Roberto l’incarico della redazione della proposta di progetto per la partecipazione al bando regionale di riqualificazione urbana per alloggi a canoni sostenibili…l’affidamento dell’incarico è a titolo gratuito(che benefattori) …e di consegnare entro il 25 maggio(dopo 6 giorni) gli elaborati per il buon fine del finanziamento” infatti il 26 maggio sempre la Giunta comunale formata dai sopra citati delibera l’approvazione di un programma di intervento elaborato dagli Architetti sopra citati di prendere in considerazione una proposta fatta il 20 maggio 2009 per un terreno, da specificare la sola ed unica, per 8.000 mq da acquisire a 80€ al mq (640.000€) per la costruzione di alloggi da offrire a canone sostenibile e che per la realizzazione del Bando regionale esistono condizioni di fattibilità sotto tutti gli aspetti(economici, tecnici, urbanistici, geotecnici, ambientali, di disponibilità dell’area, di progettazione ecc)”, questo quello che è stato deliberato dalla Giunta comunale in 6 giorni.

Questo, fino ad ora, scritto nelle 2 delibere fatte dalla Giunta comunale, ora, ci sono vari aspetti da analizzare, il primo è l’aspetto tecnico: come è possibile che in 6 giorni lo studio tecnico abbia, trovato il terreno, ma soprattutto, come ha fatto a sviluppare un progetto che prevede 90 alloggi in cosi poco tempo?

Il secondo aspetto, come mai lo studio tecnico non ha chiesto compensi in denaro?

Di solito, solo i giovani architetti per pubblicizzare il loro nome “donano” progetti gratuiti, ma questo non è proprio il caso, e poi, un progetto del genere di 90 alloggi ha un costo molto elevato, che bravi, questa giunta ha fatto arrivare i benefattori a Cerveteri?

Poi naturalmente, andiamo ad analizzare, oltre all’aspetto tecnico, affrontiamo l’aspetto dei diritti: questi 90 alloggi, se mai verranno costruiti, chi ne beneficerà? Soprattutto col fatto che è un bando regionale?

Forza Nuova ha chiaro chi deve usufruire di questi alloggi,il 70% alle famiglie con figli residenti a Cerveteri da più di 10 anni, con figli a carico e una situazione economica svantaggiata, il 15% a famiglie con persone con handicap e il restante 15% ad anziani; il tutto, naturalmente, con preferenza nazionale, cioè, prima agli italiani.

Giuseppe Onorato
Forza Nuova Cerveteri

Forza Nuova in merito all’aggressione di una giovane coppia a Colognola

Nemmeno una settimana fa il Responsabile bergamasco di Forza Nuova Dario Macconi, intervistato dal Giornale di Bergamo, parlava di quartieri e zone della città letteralmente in mano alla criminalità. Oggi apprendiamo che, la passata notte, una coppia ventenne è stata aggredita, picchiata e derubata verso le 22,40 a Colognola. Indicativo è il dato temporale dell’ aggressione: prima delle undici di sabato sera.
“Non vogliamo lanciare proclami reazionari di caccia agli aggressori o quant’altro, ma c’è un problema: i bergamaschi hanno paura di uscire di casa!” commenta la vicenda Luca Manzoni, Responsabile Cittadino di Forza Nuova, che prosegue “i bergamaschi devono vivere la città, non devono averne paura. I cittadini, la sera, non escono più dalle loro abitazioni e questo è un dato di fatto: un dato che Forza Nuova deve denunciare! Un dato da cui deve partire non solo ogni futura politica di sicurezza; ma un più ampio senso di appartenenza al proprio quartiere: l’obbiettivo deve essere quello di riportare i bergamaschi a vivere la propria città”.
L’aggressione è avvenuta, inoltre, in uno dei quartieri ancora vivibile se paragoniamo la situazione di Colognola a quella di via Quarenghi, Celadina, via Moroni, ecc... Forza Nuova invita, concludendo, l’amministrazione comunale a prendere seri provvedimenti prima che sia troppo tardi. Nella visione comune, Bergamo sta sempre più prendendo le forme di un mostro da cui, dopo le ore 19.00, è meglio scappare.

Ufficio Stampa
Forza Nuova Bergamo

Pascucci e l'arte dell' "usare" i giovani

Cerveteri, città con una percentuale di giovani altissima, da più di un anno ha la (s)fortuna di avere come vice sindaco, se non l’assessore alla cultura, se non l’assessore allo sport, Alessio Pascucci, giovanissimo politico locale, rampante e ambizioso che ha pescato a quattro mani tra i giovani nelle scorse elezioni.

Questa piccola premessa per fare i complimenti al sindaco di Santa Marinella Roberto Bacheca, al sindaco di Civitavecchia Moscherini e il delegato alle politiche giovanili, sempre di Civitavecchia, Gaudenzi Parenti, per l’iniziativa denominata “Blu Line”, che prevede l'istituzione di un servizio navetta gratuito che permette ai giovani di raggiungere le mete estive più frequentate nelle ore notturne intende promuovere e facilitare momenti d’aggregazione ponendo attenzione sulla tutela e la sicurezza, soprattutto quella stradale, che è partito il 19 giugno e finirà il 5 settembre.

Insomma un ottimo progetto, che per l’ennesima volta viene ideato e sviluppato dai nostri “vicini”, cosi rimarcando ancor di più l’inefficienza politica locale.

“Cerveteri, come già detto, ha un numero di giovani altissimo che, come tutti i loro coetanei del litorale, i week end, partono per i vari locali estivi e che purtroppo, troppe volte, riempiono le cronache nere dei giornali, perciò il progetto Blu Line è solo da supportare e caso mai copiare dove non esiste, per tutelare giovani e famiglie, ma come già dimostrato ampiamente dal vice sindaco, le attenzioni verso i giovani devono esistere solo prima delle elezioni, al massimo per fare qualche festicciola dove oltre ai fiumi di alcool, gira qualcos’altro, ma d’altronde come la partecipazione popolare andava bene prima delle elezioni, dopo aver raggiunto il potere, per piazzare l’antenna non si è ascoltato nessuno, ignorando migliaia di cittadini” continua Giuseppe Onorato “ non ci stupiamo di questo, d'altronde da chi và a manifestare contro la centrale al carbone e poi sostiene candidati alle europee favorevole alla centrale, che ci potevamo aspettare, oppure non dice una parola su Cupinoro, vera e propria bomba ambientale ai confini della nostra terra, cosa ci si aspettava? Nulla.

Altro che potere ai giovani, ormai non si nota più la differenza tra i vecchi politici e i giovani politici locali, cambià l’età anagrafica, ma politicamente sono identici.

Giuseppe Onorato

Elezioni Europee Abetone

La Segreteria di FN Pistoia comunica l’ottimo risultato ottenuto alle ultime elezioni europee nel Comune dell’Abetone, dove abbiamo raggiunto il 4.92%. A questo proposito, il Responsabile Claudio Cardillo ringrazia tutti i ragazzi dell’Appennino Tosco Emiliano, ed in particolare dell’Abetone, per l’egregio lavoro che hanno saputo svolgere in collaborazione tra loro, dimostrando che sulle nostre montagne i valori di FN sono sempre presenti ed ottimamente rappresentati, prova ne sia anche  il 2,41 conquistato a Pievepelago. Un ringraziamento particolare a Piero, Andrea e Livio.
La Segreteria FN Pistoia  

Forza Nuova - Calabria, ha collaborato con gli studenti della specialistica di laurea in Comunicazione dell'Impresa della Sapienza di Roma, cattedra di Brand Design, che ha indetto un progetto riguardante l'analisi di studio dei brand politici e di
conseguenza del loro sistema valoriale e identitario, prendendo in esame il nostro movimento. Pensiamo che progetti come questi possono aiutare il nostro movimento a sfatare molti luoghi comuni che lo avvolgono, modificando la percezione popolare su di esso. Non solo siamo felici, ma, chediamo agli studenti italiani di affrontare studi simili.


Risponde al questionario il coordinatore regionale Davide Pirillo:

1)Meridione: Questione rifiuti, criminalità organizzata, cattivo governo delle istituzioni. Cosa si può fare per il Sud, per la Calabria? A quali interventi pensa, sul territorio?

R) Pensiamo che qualsiasi grande problema del Sud e dell'Italia debba passare dalla formazione di nuovi dirigenti politici, persone di partito con alto spessore ideologico e morale capaci di non cadere in tentazioni. Solo staccando il "cordone ombelicale" che collega massoneria, mafie e poteri forti alla politica si possono attuare le grandi manovre di ricostruzione nazionale, per arrivare al benessere collettivo ed alla pace sociale.
Questo sistema che ha distrutto i partiti ideologici, preferendo persone della decantata "società civile" a militanti politici, con una forma mentis ben precisa, ha amplificato a dismisura la corruzione rendendo impossibile qualsiasi grande manovra, plasmando il panorama politico nazionale e locale a gestione "settoriale" e personale dei vari candidati a seconda del bacino utenza voti.
La nostra lotta è profonda, mira non alle pulsioni localiste ed neo-nepotiste di oggi, ma, alla rigenerazione di tutto il tessuto sociale nazionale, tramite una visione spirituale della vita e della militanza politica, contro poteri forti e lobby.

2)In sintesi quali sono le battaglie che caratterizzano il suo movimento?

R) Sicuramente gli otto punti fissi di FN (vedi http://www.forzanuova.org/), sono centrali.

3)Secondo lei di cosa ha bisogno la destra oggi?

R) La destra è soltanto un marasma di dilettanti allo sbaraglio che ha trovato in Berlusconi, banche e lobby un fortunato approdo, destra e sinistra sono solo dei termini che indicano in quale ala del parlamento si ci siede, parole meramente logistiche, prive di contenuti politici ed umani.
La "rivoluzione" nazionale e sociale di cui noi intendiamo renderci protagonisti è oltre queste convenzioni, è trasversale.

4)Ci indichi 3 interventi mirati per favorire la ripresa economica e contrastare il caro-vita nel nostro paese?

R) La moneta è centrale, lo stato deve tornare a battere moneta, strappando così il potere del signoraggio monetario alla BCE, che come sicuramente saprà è espressione di banchieri e banche private e non dei popoli europei.
Per quanto economicamente eterodossa è l'unica soluzione contro la crisi che renderebbe veramente libera l'Italia e tutta l'Europa. Questa visione ha fondamenti ben precisi che lei potrà riscontrare nelle teorie che vanno da Ezra Pound al prof. Giacinto Auriti. Se non si restituisce l'economia ai cittadini qualsiasi altra soluzione è destinata a fallire. Ormai il sistema liberal-capitalista ed usurocratico che opprime popoli e nazioni è fallito. Speriamo di assistere prossimamente al "funerale" degli eurocrati di Bruxelles e Strasburgo, della BCE e dei loro amici americani della Federal Reserve.
Per quanto riguarda il caro-prezzi, la colpa primaria ed attribuire alla fonte, cioè all'emissione di questa moneta-debito, ovvero l'Euro, concatenata però ad un problema nazionale quello dello "sciacallaggio intermediario", che con molteplici passaggi aumenta di molto i prezzi ai danni del consumatore finale. Una soluzione potrebbe essere la creazione di un commercio di solidarietà nazionale, dove delle corporazioni si occuperebbero di collegare direttamente produttore e consumatore finale, specie per i prodotti nazionali e locali.
Comunque, il discorso è troppo lungo per essere affrontato con la presente.

5)Immagini che un giovane che vota per la prima volta stia leggendo questa intervista: gli può spiegare perché dovrebbe votare per il suo partito?

R) Non è nel mio/nostro stile, la militanza è la presenza di piazza già lo chiede al posto mio/nostro.

6)Il suo partito dà un particolare valore sociale alla famiglia: quali sono le principali misure che proponete a suo sostegno?

R) Aiuti economici, preferenza sociale alle famiglie numerose, abrogazione della 194 e politiche di crescita demografica. Creazione di uno stato dove la famiglia e soprattutto i bambini siano i primi privilegiati della società.

7)Quali sono i principale valori programmatici che hanno in comune Forza Nuova con gli altri partiti , ad esempio Fiamma Tricolore, il Fronte Sociale Nazionale,La Destra ?

R) I nostri "programmi", sono ormai cablati e metabolizzati dai nostri militanti, non è di programmi che c'è bisogno, ma, di uomini... Noi ne abbiamo formato, gli altri movimenti della destra radicale?
Non possiamo confonderci con altri partiti della cosiddetta "area" in quanto modelli diversi, la Destra non la prendiamo neanche in considerazione, la fiamma troppo ancorata al retaggio missino-nostalgico e passatista (Per dirla alla Marinetti).
Noi siamo orientati su modelli contemporanei e dinamici, sullo stile dei movimenti nazionali europei, quelli che ormai mietono consensi ovunque.

8)Quali sono i principali partiti esteri con i quali Forza Nuova ha instaurato una collaborazione?

R) Non sto ad elencare, per paura di dimenticarne qualcuno, con molti, alcuni sono quelli protagonisti dell' "avanzata" alle ultime elezioni europee.

9)E invece cosa prospetta per FN per i prossimi anni. Movimento o partito politico ?
R) E' una domanda che andrebbe fatta alla segreteria nazionale, ma conoscendo le tendenze forzanoviste, credo e spero nella continuità del progetto di movimento popolare.

10)Ultima domanda: a nostro giudizio questa campagna elettorale passerà alla storia per quella con il maggior disinteresse dei cittadini italiani e con il maggior distacco tra politica e società civile. Lei è d'accordo con la nostra analisi? E, se si, come pensa si possa ricucire questo "strappo"?

R) Sono pienamente d'accordo, non penso che ci possa essere un ritorno alla fiducia, non con questo sistema partitocratico, la situazione è destinata a precipitare ulteriormente e travolgerà tutti i residui dei partiti una volta definiti dell'arco costituzionale ed anche il berlusconismo... Speriamo di assurgere ad alternativa.

http://www.forzanuovacrotone.org/

 

Iniziativa shock/Forza Nuova regala biglietto sola andata per il Marocco ad assessore Ruffini

In seguito alle dichiarazioni di chiusura della campagna elettorale del sindaco Flavio Zanonato che ha preannunciato la revoca delle deleghe alla sicurezza e alle politiche abitative rispettivamente a Carrai e alla Ruffini, la segreteria provinciale di Forza Nuova ha lanciato un'inusuale iniziativa.

Paolo Caratossidis dichiara: 'Anche noi siamo stati profondamente colpiti dalle esternazioni di Zanonato. A due giorni dal voto sconfessare l'operato di due tra i suoi più importanti assessori significa quasi gettare la spugna. E' apprezzabile anche la sincerità del sindaco: finalmente prende atto che su sicurezza ed immigrazione ha fallito in pieno. Ma credo che l'avocare a se stesso quelle particolari deleghe non risulti credibile, i padovani sanno bene quale sia l'orientamento della sinistra su questo versante: tutelare gli interessi degli immigrati prima di quelli dei padovani doc.'

E rilancia: ' Immagino che l'assessore Ruffini stia passando un brutto momento. E' stata (senza molte gentilezze) messa alla porta dal suo vate politico. L'ha scaricata senza tanti indugi, e con questa mossa cerca inutilmente di fare lo scaricabarile. Per questo motivo noi di Forza nuova abbiamo deciso di dare un messaggio significativo anche per tributare all'assessore stakanovista (lavorava 12ore al giorno) comunista il giusto merito. Ci stiamo tassando per acquistare un biglietto aereo di sola andata per il Marocco all'assessore Daniela Ruffini. Così potrà finalmente coronare il suo sogno: stare in mezzo alle popolazioni africane ed islamiche ed integrarsi nella loro cultura, visto che a Padova non è riuscita a raggiungere lo scopo. L'assessore Ruffini potrà anche portare con se un accompagnatore: in caso Zanonato perdesse il ballottaggio(come speriamo) avrà anch'egli un biglietto di sola andata per il Nord Africa.'

FORZA NUOVA IMPEGNATA NELLA BERGAMASCA PER IL SOCIALE

In collaborazione con l’associazione Banco Alimentare, attiva nel settore da anni, i militanti forzanovisti bergamaschi hanno raccolto in una settimana circa 230 kg di alimenti. Nella serata di giovedì, presso la sede provinciale del movimento, il carico di alimenti è stato consegnato ai volontari del Banco Alimentare. Gli alimenti verranno recapitati presso decine di famiglie bergamasche bisognose.
“L’iniziativa, accolta con entusiasmo dai militanti e da tutti i bergamaschi che hanno collaborato a raccogliere gli alimenti, ci auguriamo possa essere l’ inizio di una collaborazione continuativa con il Banco Alimentare” commenta Dario Macconi, Responsabile Provinciale di Forza Nuova, che prosegue: “Soprattutto in un periodo di crisi economica e di progressiva distruzione di ogni ammortizzatore sociale, i militanti forzanovisti hanno il dovere di lottare in prima linea nell’aiuto dei più bisognosi”.

Pericolose infiltrazioni

La nuova tecnica di infiltrazione della comunità cinese nel nostro tessuto sociale ed imprenditoriale,passa, a Perugia, attraverso un mare di soldi, rigorosamente contanti e una qualche astuzia psicologica.

Il coordinatore regionale Riccardo Donti, fa notare che "laddove i cinesi non hanno sufficiente bacino d'utenza, si limitano a comprare attività(adesso soprattutto bar),mantenendo un basso profilo, cioè non comparendo mai e lasciando il personale italiano; un modo per garantirsi clienti italiani ed europei che snobberebbero, per ovvi motivi di igiene, attività cinesi."

"Acquistati i bar", spiega Donti, "passano alla fase due: la creazione, attorno agli stessi, di un bacino di utenza "giallo".Acquistano allora le case e gli appartamenti dove andranno a vivere loro connazionali e non trascurano di aprire negozi, di abbigliamento e discount (dove il problema igiene è meno sentito), in grado di attirare comunque una clientela internazionale, purtroppo anche italiana".
"La fase tre", continua Donti " è intuitiva:cinesizzato il quartiere, si mandano a casa i lavoratori italiani...clienti gialli, lavoratori gialli...la copertura non serve più"

"Forza Nuova, tramite me", aggiunge Donti, "propone il blocco immediato di vendita delle licenze agli stranieri ed auspica un'ordinanza comunale che consenta solo agli italiani residenti a Perugia da almeno 10 anni, il diritto di usufruire delle licenze.Bisogna italianizzare il lavoro se non vorremo, fra qualche anno, essere costretti a chiedere l'elemosina a Pechino"
"E' fondamentale", conclude Donti " che si facciano accertamenti fiscali a tappeto"
" Ho il dubbio che i pagamenti in contanti tanto amati dai cinesi nascondano un'abissale evasione fiscale.Sarebbe il caso di cominciare a scavare"

L'ufficio stampa di Forza Nuova Perugia

DIFENDIAMO L'EREMO!

ENRICO CAPESTRANO, RESPONSABILE DELLA SEZIONE DI ROSOLINI "LEGIONE DELL'ARCANGELO MICHELE", E' AL 3° GIORNO DELLO SCIOPERO DELLA FAME. LA SUA ALIMENTAZIONE E' SOSTENUTA SOLO DA LIQUIDI E UN CAPPUCCINO LA MATTINA.
LA PROTESTA PROSEGUE PER LA DIFESA DELL'"EREMO DI CROCE SANTA", UNA DIMOSTRAZIONE FORTE DI UN GRAN RISPETTO E DI UNA GRANDE FEDE VERSO DIO, PROPRIO QUELLA FEDE CHE MANCA AL SINDACO DI ROSOLINI COME A TUTTI COLORO CHE PREFERISCONO DEDICARSI A RACCOGLIERE CONSENSI PER LE FUTURE ELEZIONI PIUTTOSTO CHE RISPETTARE UN LUOGO RELIGIOSO.
ENRICO CAPESTRANO PROMETTE BATTAGLIA E AVVERTE: "QUELLO CHE E' SUCCESSO AL CONSIGLIO COMUNALE IL 15/06/2009 CON LA PROTESTA PACIFICA FATTA DA UNA RAPPRESENTANZA DI VERI CATTOLICI E' SOLO UN ASSAGGIO".
RIMPROVERO AL SINDACO SAVARINO, COLUI CHE DICE DI ESSERE IL SINDACO DI TUTTI E CHE PERO' HA APERTO LE PORTE SOLO AGLI ESPONENTI DEL SIKULA, DI FARSI UNO SCRUPOLO DI COSCIENZA E DIRE PUBBLICAMENTE CHE NON HA VOLUTO PERDERE TEMPO PER TROVARE UNA SOLUZIONE ALL'INTERA FACCENDA.

SAVARINO IN QUESTO MOMENTO HA SOLO 3 VIE DI USCITA:
1 DIMETTERSI SCARICANDO A TERZI
2 SPOSTARE IL SIKULA REGGAE FESTIVAL ALLO STADIO COMUNALE
3 AVERE SULLA COSCIENZA LA VITA DI UNA PERSONA

LASCIO A LUI LA SCELTA.

IN CASO DI INTERRUZIONE FORZATA INIZIERO' LO SCIOPERO DELLA SETE RENDENDOMI INRINTRACCIABILE PER TUTTI NEGANDO UNA SECONDA POSSIBILITA' DI INTERRUZIONE.
SE UN UOMO NON E' DISPOSTO A MORIRE PER LE SUE IDEE O LE SUE IDEE NON VALGONO NULLA O NON VALE NULLA LUI.

CAPESTRANO ENRICO
FORZA NUOVA ROSOLINI

Scarica l'aricolo ...>>

PERICOLO EROINA PER LE VIE DEL CENTRO CITTADINO

La Segreteria  provinciale di Fn comunica che venerdì 19 giugno c.m i militanti del movimento saranno presenti dalle ore 8:30 alle 12:30 con un banchetto in Via San Faustino, di fronte alle segreterie delle facoltà universitarie bresciane.
Durante l’iniziativa verrà distribuito un volantino volto a sensibilizzare i bresciani su quanto sta accadendo nelle nostre strade ponendo l’attenzione, soprattutto, al ritorno massiccio dell’eroina nelle vie del centro città .
Il consumo di eroina che si era fortemente ridotto negli ultimi anni del secolo scorso,  è prepotentemente ritornato in auge negli ultimi tempi.
Il dato preoccupante che emerge dagli studi sui traffici di droga  riguarda la provenienza dell’eroina stessa. L’occupazione manu militari dell’Afghanistan da parte dell’esercito statunitense  non ha impedito il traffico di eroina, anzi i dati dimostrano chiaramente come più del 90% dell’eroina presente sui mercati mondiali sia di provenienza afgana. “La nostra è una polemica tutt’altro che fine a se stessa o peggio campata per aria – commenta Paolo Inverardi, seg. Provinciale di Fn - ecco perchè crediamo di non peccare di eccessiva malizia se pensiamo che esista una  relazione a questa impennata di produzione illegale con la gestione americana dell’Afghanistan.  Per quanto riguarda la nostra città ricordo che ultimamente sono state spese diverse parole da parte dell’amministrazione comunale sul tema sicurezza, ma mai una parola è stata spesa sull’onda di eroina  che sta investendo Brescia. Ciò nonostante, per le vie a ridosso del Cidneo che portano alle facoltà di Economia e Giurisprudenza, fino ad arrivare  alla Stazione ferroviaria, non si contano le siringhe, così come non si contano i volti tristi di questi ragazzi vittime del mostro droga.  Invitiamo il Vice-sindaco Rolfi – prosegue Inverardi – a farsi un giretto per il centro storico così da prendere atto della  situazione ed a rendere noto come intende affrontare il problema, atteso che lo voglia fare.”

Dopo 15 mesi di non-governo una crisi politico/amministrativa che non ha precedenti!

Vergogna, questa la sola parola che può racchiudere la situazione politica di Cerveteri, le parole di Giuseppe Onorato, responsabile di Forza Nuova Cerveteri che continua, “dopo 14 mesi di governo la sinistra che voleva governare Cerveteri e risolvere i problemi dei cittadini, si ritrova nella paralisi più totale e la situazione si aggrava sempre più man mano che passa il tempo, e in tutto questo, gli ormai, abbondanti 35.000 cittadini subiscono mille disagi, mille problemi e per l’ennesima volta si sentono presi in giro da politici senza scrupoli che hanno avuto come unico obbiettivo il raggiungimento del potere”;

“arrivati a questo punto non si accettano più le riflessioni politichese, le strategie di partito o giustificazioni non più accettabili, la situazione economica, sociale di Cerveteri è grave e di emergenza, ognuno si prenda la propria responsabilità di quello che stà accadendo, ma soprattutto i protagonisti di questa penosa pagina politica nostrana dicano la verità al popolo, ai cittadini che li hanno votato, iniziando dal Sindaco fino a finire all’ultimo degli assessori; Sindaco Gino Ciogli dica ai suoi 2.593 elettori che lo hanno votato con la lista civica perché non riesce a governare?

Carmelo Travaglia dica ai 4.314 elettori del PD cosa succede, senza peli sulla lingua, senza giri di parole, Alessio Pascucci dica a tutti i cittadini che credevano che con lui Cerveteri sarebbe cambiata tanto, ma invece di cambiamenti non ce ne sono stati cosa succede?
Voi politici che oggi tenete sotto scacco un’ intera città, siete obbligati a dire la verità, spiegate ai cittadini le verità nascoste e omesse dai più, informate la cittadinanza sulle responsabilità oggettive di chi blocca Cerveteri e tutta l’amministrazione o forse avete paura che tutti voi vi incolperete a vicenda, cosi ammettendo il fallimento del vostro progetto politico?!

Giuseppe Onorato
Forza Nuova Cerveteri
www.peppesindaco.org

SCIOPERO DELLA FAME
FORZA NUOVA RISPONDE A LINO QUARTARONE

(IN RIFERIMENTO ALL'ARTICOLO ESPOSTO NEL GAZZETTINO ROSOLINESE RIGUARDANTE AL SIKULA REGGAE FESTIVAL)

Capestrano Enrico responsabile Forza Nuova Rosolini conferma l'inizio dello sciopero della fame giorno 15 giugno alle ore 18.00 considerando inesaurienti le risposte di Lino Quartarone, partendo dal presupposto che chiunque si potrebbe mettere alla guida in stato di ebrezza e sotto effetto di droghe, un'arma a doppio taglio che potrebbe essere utilizzata solo per avere delle prove a proprio favore, semplicemente facendo il test dell'alcool prima di bere visto e considerato che si presuppone che i giovani che partecipano a questa manifestazione restano in loco anche per diversi giorni.

Riguardante la droga le lodevoli forze dell'ordine riescono a dare solo un controllo parziale se non sono accompagnate da squadre cinofile antidroga e non venite a prendere in giro me perchè dai giornalisti alle forze dell'ordine a chiunque entri in contatto con questa manifestazione sa che ho ragione e conoscono determinati avvenimenti che sono successi anni scorsi all'Eremo di Croce Santa.

Un tema importante che Quartarone non ha nemmeno sfiorato è la "DIFESA DELL'EREMO" un tema per lui inaffrontabile visti gli sfregi fatti da qualche vandalo appartenente al popolo del reggae partendo dalla scritta contro la questura e contro il parroco Vizzini scritta proprio nel muro all'ingresso della chiesa di cui ho foto che risalgono a due anni fa e alcuni sfregi fatti sul volto di Gesù che era stato in precedenza scolpito nella roccia, mi voglio fermare e voglio aprire il tema dei commercianti; ritengo ignobile e vile dire che il Sikula porta grande ricchezza nelle casse comunali di Rosolini o dei commercianti,penso sia appropriato dire che gli unici che ne traggono vantaggio sono proprio gli organizzatori chiedendo somme stratosferiche ai commercianti per partecipare alla manifestazione.

Quindi ribadisco la scelta dello stadio comunale come soluzione a tutte le tematiche infatti svolgendo la manifestazione allo stadio comunale la sicurezza dei giovani e dei commercianti verrebbe tutelata e penso che persone corrette come voi a cui stanno a cuore queste tematiche dire un no sarebbe una forma di non coerenza.

Faccio un appello a Padre Vizzini garantendo una sicurezza da tutti i punti di vista, al Vescovo di Noto e a tutte le autorità politiche di mettersi una mano sul cuore e decidere con coerenza ed onestà, in questi giorni sto provvedendo a mandare una lettera direttamente al Vaticano.

Una sospensione dello sciopero della fame forzata o pilotata verrà visto come un atto ostile e antidemocratico, invito i cittadini amanti dell'Eremo e della sua Croce a non restare a guardare.

Da giorno 15 giugno dalle ore 9.00 alle 21.00 saremo aperti nella nostra sezione in via Giulia n° 103 per eventuali informazioni mi potrete contattare al seguente numero 3489246442 o visitare il sito www.forzanuovarosolini.blogspot.com

 
Info Forza Nuova Bergamo-Macconi in tv questa sera

Dario Macconi, Responsabile Provinciale di Forza Nuova, sarà ospite questa sera del programma "Mettetevi scomodi", in onda su videostarttv. In diretta dalle 21 alle 22.30, la puntata sarà dedicata al dibattito sui matrimoni gay. Ospiti saranno, inoltre, l'avv. Annamaria Bernardini De Pace, Luca Trentini
di Acigay e Alessandro Gnocchi. VideoStar ha copertura in Lombardia, oltre a Canton Ticino e Nord dell'Emilia. La puntata andrà, comunque, in replica domani alle 9.15 e il sabato in seconda serata. In ogni caso la puntata può essere vista anche in streaming sul sito

www. videostartv.eu
Forza Nuova Coordinamento Provinciale di Bergamo
www. forzanuovabergamo.tk
forzanuova.bergamo@libero.it
340.1398472
Sede Provinciale: via Bonomelli 13/E

3 GIUGNO 2009 - ARRESTATO CIMITILE PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DI BENEVENTO

La notizia dell'arresto del Presidente Cimitile, ha lasciato di stucco l'intero sannio per il calibro delle persone coinvolte nell'inchiesta. Non è nostra consuetudine entrare nel merito delle vicende processuali e/o personali, quindi ce ne terremo ben alla larga dal farlo, per una questione di buon senso e di rispetto della magistratura, in questo caso, coraggiosa e risoluta. Aldilà della vicenda personale, quello che oramai, non stupisce più nessuno, è la
anomala “genuinità” della classe dirigente italiana. L’unico filo conduttore, questo sì valore trasversale tra Pd e Pdl, è proprio questa anomalia, questa
singolarità, questa eccezione…destra o sinistra, Silvio o non Silvio, veline o non veline, quando c’è da tuffarsi nella marmellata, non si fanno distinzioni, nessuna differenza, nessun contrasto, giovani, vecchi, slanciati o “appanzati”, tutti, diventano geniali, impavidi, valorosi tuffatori, nessuno ha paura dell’ altezza del trampolino, nessuno ha il terrore di affogare…nella marmellata!... Questa sera (3 giugno), i giochi sono fatti, apprendiamo dalla informazione
locale che la successione è finalmente avvenuta. Tutti noi, non certo per spirito goliardico, ci aspettavamo, da ingenui uomini di principio, l’ avvicinarsi delle urne, non solo quelle, oramai imminenti, delle elezioni europee, ma le altre, quelle per il rinnovo, a questo punto, del logorato consiglio provinciale sannita. Macchè, quale rinnovo, quale cambiamento, quale aria nuova !?! ...Sempre ligi al principio dell’anomalia, di cui sopra, i nostri amati politici sanniti, si sono semplicemente limitati ad un “rimpasto” e udite udite, chi hanno tirato fuori dal cilindro gli arditi uomini del Pd sannita???...Antonio Barbieri…si, proprio lui, già segretario provinciale di Forza Italia, nonché presentatore della lista Pdl alle provinciali, parlamentare con Berlusconi, dirigente di Forza Italia, che però, da qualche mese, aveva fatto, con legittima coerenza democristiana, il salto della quaglia…Barbieri di là e Mastella di qua!!!...Quindi, tirando le somme, caro “fessacchiotto” popolo che vai a votare, per ingrassare la pancia di questi politicanti, ti ritrovi, oggi, una persona da sempre nel centro destra, ricoprendone ruoli istituzionali (parlamentare, segretario provinciale di Forza
Italia, ecc ecc...) ed in più, paradossalmente, mai eletto nel consiglio provinciale, quale presidente della tua provincia!! allora, mi viene da pensare, non ti senti un pò preso per i fondelli?! Quando pensi di svegliarti? Per quanto tempo ancora vuoi farti infinocchiare da questa gente?...credo, in tutta coscienza, che sia finalmente venuto il momento di alzare la testa, schiena dritta, muso duro e farsi rispettare! Dai un calcio nel sedere a chi ti rende schiavo, sii forte, esci dal gregge, lotta con noi, aldilà del recinto, aldilà della sterile e stupida distinzione tra destra e sinistra, lotta per te stesso, per affermare i tuoi diritti, per il tuo orgoglio, per il tuo onore, diventa lupo, diventa protagonista nella lotta a questo sistema che ti schiavizza e ti rende un “utile idiota” dei politicanti…SVEGLIATI, LA RICREAZIONE E’ FINITA!!!

Andrea Caporaso Coordinatore Forza Nuova Benevento (candidato al parlamento europeo nella circoscrizione Italia meridionale)

 Inaugurazione nuova sede di Forza Nuova in Alessandria

Nella giornata di venerdì 22 maggio 2009 ha avuto luogo, in Alessandria, l'inaugurazione della nuova sede di Forza Nuova, intitolata, dal "Cuib 29 Settembre" di FN-Alessandria, a San Michele Arcangelo. Alla cerimonia erano presenti i camerati provenienti dalle varie federazioni forzanoviste del Piemonte e della Liguria. Ospite d'onore della cerimonia è stato Padre Giulio Tam, figura di
riferimento per tutti i forzanovisti, nonchè candidato forzanovista alle Elezioni Europee anche per la Circoscrizione del Nord-Ovest. Ad una breve introduzione di Piero Aiello, Responsabile di Sezione di Forza Nuova Alessandria, è seguita la celebrazione della Santa Messa e la benedizione dei locali.
Poi Padre Tam, dopo aver ricordato i mali prodotti dalla cultura liberal-marxista, ha incitato i più giovani a non arrendersi di fronte alle difficoltà ed ad impegnarsi nella difesa della nostra identità nazionale. Alla cerimonia è seguita una cena sociale a Valenza, nel corso della quale Padre Tam ha pronunciato un discorso, in cui sono stati toccati i temi della crisi economica e sociale, dell'immigrazione, soprattutto islamica, grossa minaccia all'identità culturale e religiosa nazionale ed europea, e della massoneria,  autentico cancro per l'umanità tutta.

Forza Nuova Crotone: Nuova Protesta

Nella notte tra il 27 e 28 maggio, i militanti di crotonesi di Forza Nuova (www.forzanuovacrotone.org) hanno affisso in vari punti della città alcuni striscioni riportanti: “ Massoneria e corruzione questa è la loro Crotone... NON VOTARE! ”.
La protesta è stata messa in atto per spronare i cittadini a non votare per le elezioni provinciali del 6 e 7 giugno, in quanto riteniamo che il quadro generale delle liste di destra e delle sinistre siano composte dal solito “politicume” che ormai da anni spadroneggia nel territorio provinciale, senza aver mai portato utilità ai cittadini, anzi, tutt'altro.

Forza Nuova esprime solidarietà ad Alessandro Casaglia che ha subito un attentato incendiario

“Quello accaduto l’altra sera alla stazione di Cerenova è di una gravità enorme, l’attentato incendiario nei confronti dell’edicola è un vero e proprio atto intimidatorio, nei confronti di un cittadino che ha scelto di non tacere e combattere le cose che ritiene sbagliate” queste le parole del responsabile locale di Forza Nuova Cerveteri, Giuseppe Onorato che continua “la nostra massima solidarietà và ad Alessandro Casaglia, vittima di una intimidazione, che non deve essere sottovalutata in nessun caso”.
Non è un caso, che dopo le battaglie portate avanti da Alessandro Casaglia e il Comitato La Stazione, di cuio è il presidente, avvenga un’azione del genere, poi nei confronti proprio dell’edicola di sua proprietà, questa azione rievoca un passato lontano, che nessuno spera di rivedere. Forza Nuova nel dimostrare la solidarietà verso Alessandro, chiede a tutti i partiti politici di condannare fermamente questa azione e dichiarare la propria solidarietà.

Giuseppe Onorato
Forza Nuova Cerveteri
www.peppesindaco.org

Regione siciliana, il fallimento di Lombardo è l'ennesimo atto di una commedia già vista

Al di là di quello che si vuol far credere ai siciliani, non c'è mai stata nell'Isola un'autentica elezione diretta del Presidente della Regione.
Il consenso bulgaro ottenuto, appena un anno fa, da Raffaele Lombardo - riesumatore fuori tempo massimo di un'improbabile "autonomia" che ricorda sempre più da vicino l'epoca infausta del milazzismo - si decompone impietosamente rivelando di essere stato costruito sulla sabbia dei voti forniti dai vari comitati d'affari che rappresentano la vera anima della monotona fauna politica siciliana. Del resto, a giudicare dai numerosi abbandoni di questi mesi, anche il rapido successo dello stesso MPA si reggeva su basi simili.
Assistendo, non senza disgusto, al teatrino degli ultimi giorni - non certo avaro di clamorosi colpi di scena (si guardi all'azzeramento della giunta imposto dal governatore) e accompagnato dal consueto sottofondo di inquisiti o condannati dell'UDC che sembra, però, raddoppiarne l' abituale arroganza - non è difficile constatare come siano all'opera i veri attori di una "democrazia" che, nei fatti, palesa i ben noti connotati di una guerra fra correnti trasversali i cui esponenti si battono, con il coltello fra i denti, per soddisfare la sete di potere - e sottopotere - delle consorterie di riferimento. Alleanze di comodo, migrazioni di massa da un partito all'altro, amici che dall'alba al tramonto si trasformano in nemici mortali e correnti fedeli più alle correnti di altri partiti che ai propri leaders confermano che - a dispetto di vani proclami ideologici richiamantisi ora all' autonomia ora all'eredità di don Sturzo - l'essenza della questione rimane invariata: la Regione svolge l'esclusiva funzione parassitaria che ha sempre svolto e tutte le forze in campo perseguono l'unico interesse di combattere, ognuna per proprio conto, per ottenere quanto più possibile nella spartizione delle prebende. Alla faccia del popolo siciliano!
Certo, rispetto agli "equilibri" dell'era Cuffaro i rapporti di forza sembravano mutati ma nessuno pare disposto a rinunciare nemmeno in parte al controllo diretto della spesa pubblica e dei fondi europei e, in questo campo, non si può consentire a nessuno - nemmeno ad un vecchio compare come Lombardo - di coltivare manie di grandezza in proprio; è necessario ricordargli che anche lui fa parte di quella grande famiglia di politicanti che - con la complicità delle opposizioni di turno - ha massacrato la Sicilia dal dopoguerra ad oggi e che, don Fefè, su questo remunerativo massacro non ha ottenuto alcuna esclusiva. Niente di nuovo sotto il Sole, la Democrazia Cristiana siciliana non è mai morta, ha solo moltiplicato le sue teste (UDC, PdL, MPA...). Dimenticavo, una di queste, la più insignificante, fino a poco tempo fa si chiamava AN.
Il sacchetto solidale và a ruba e la crisi peggiora!

“Con 400€ al mese è difficile andare avanti in due”, questa la frase che meglio rappresenta la situazione economica che molte famiglie vivono oggi giorno nel nostro territorio a causa della crisi economica.

A denunciare questa grave situazione è Giuseppe Onorato responsabile di Forza Nuova Cerveteri che domenica mattina, ha distribuito per la prima volta il “sacchetto solidale”, 1kg di pane fresco, 1kg di pasta e 1 litro di latte a lunga conservazione a prezzo di costo, cioè 2€.

“Sono andati a ruba in poco tempo, più di 50 sacchetti insieme a 200kg di pane, tutto a prezzo di costo” questo Onorato, che continua “dopo il pane al popolo abbiamo creato questa nuova azione contro la crisi, che dimostra in modo inconfutabile il grave stato di disagio economico che oggi gli anziani e molte famiglie subiscono, oltre ad aiutare concretamente il popolo, lanciamo un messaggio forte e chiaro alle istituzioni locali, provinciali e regionali, la crisi è grave e la popolazione ha bisogno di sostegno, non solo in ambito alimentare, ma di lavoro e servizi; in ambito di aiuti, se possiamo noi, possono tutti”. Forza Nuova Cerveteri continuerà questa iniziativa in aiuto della popolazione, non solo a
Cerveteri, visto che ci arrivano molte richieste di aiuto anche da Ladispoli. Per info 335.12.89.326 oppure www.peppesindaco.org

Giuseppe Onorato

Forza Nuova Cerveteri

 
Forza Nuova, caschie preghiere... articolo di Bergamo

Scordatevi le camicie nere e le fila di teste rasate. No, entrando nella sede bergamasca di Forza Nuova sembra più di essere a una riunione di lefreviani. E loro hanno un modo chiaro di definirsi: «Siamo cattolici tradizionalisti».
Razzisti? «No, affatto, la nostra sede è aperta a tutti, tant'è che fino a qualche tempo fa partecipava ai nostri incontri anche una ragazza indiana, che poi si è trasferita». E poi, il coordinatore locale Dario Macconi aggiunge: «Non è una questione di colore della pelle, ma di culture che rifiutano di assimilarsi. Ci sono delle dinamichemigratorie che hanno semprecreato scompensi e problemi, anche per la cultura che si portano dietro». Non ci sono i quadri del duce alle pareti. Non si inneggia alla purezza della razza, «guardaci, siamo tutti mori e alcuni neanche tanto belli» scherzano. Non inneggiano alla
violenza. Hanno magliette colorate, capelli lunghi (ma non troppo), e camicie a righe. In quella sede fatta di poche stanze dove solo le bandiere dell'Italia e quelle di Forza Nuova ricordano a chi appartiene. Difficile guardare questo gruppo e immaginarli sfilare in un corteo col braccio alzato e il casco in testa. Invece così è stato: a febbraio con quel corteo non autorizzato, caschi appunto, mazze, saluto romano e slogan inneggianti al duce che sono valsi per alcuni di loro una denuncia per apologia del fascismo. «Basta parlare di quella manifestazione - replicano - per i caschi bisogna capire il contesto: ci sono state continue aggressioni ai nostri militanti, sarà anche legittimo se prendiamo qualche precauzione per salvaguardarci».
Preferiscono cambiare argomento, mentre ricordano i viaggi per portare i viveri in Abruzzo e la manifestazione contro l'aborto per la festa della mamma. Parlano delle loro ideologie, delle battaglie che hanno deciso di portare avanti, e quelle che sono le loro loro vite fuori dalla sede di via Bonomelli. Un gruppo composto da giovani e meno giovani, uomini e donne, studenti e lavoratori. Geometri, universitari, impiegati, autotrasportatori. un vero e proprio spaccato variegato. Aperto a tutti si, ma per diventare un membro effettivo c'è prima un colloquio. «Questo taglio non va bene a tutti - ha spiegato il coordinatore locale Dario Macconi- e a noi non vanno bene tutti». vengono identificati come i neo fascisti, ma sul legame con il "ventennio" loro tagliano corto: «Quegli anni appartengono al passato, noi guardiamo i problemi che ci sono adesso, e sono questi che dobbiamo risolvere. Il fatto è che si è creata una visione di>Forza Nuova che non è attinente con la realtà». La realtà che raccontano loro è quella di «una crisi fatta di mille volti che si manifesta in mille modi - precisa Dario Macconi - L'unico vero malato è l'uomo, per questo l'educazione e la famiglia sono importantissimi». Le battaglia ci sono eccome, e sul tema immigrazione sono secchi: «Siamo assolutamente contrari all'aborto. Negli ultimi 30 anni ci sono stati 5 milioni di aborti. Sono arrivati lo stesso numero di immigrati. Dopo che uccidi i tuoi figli, quando questo diventa un
paese di soli vecchi si è costretti a far arrivare gli immigrati per essere aiutati». Insomma, posizioni nette. Ma una cosa la ribadiscono quasi tutti: «ho amici con idee opposte alle mie, non è certo un problema».

Nasce FN Livorno

Nei giorni scorsi si è costituito,nella nostra città, il nucleo Forza Nuova Livorno. Forza Nuova Livorno è composta da persone che, stanche della cultura egemone marxista e pseudo progressista vigente in questa Città da oltre 60 anni, vogliono riaffermare le idee della Tradizione in difesa del Popolo Italiano sempre più bistrattato da scellerate politiche, antinazionali e antiidentitarie, portate avanti dalle varie Amministrazioni comunali che hanno guidato il Comune dal dopoguerra ad oggi. Amministrazioni che hanno fatto scemare la qualità della vita dei nostri concittadini e declinare Livorno ad un fortissimo degrado. Forza Nuova Livorno comincerà, nei prossimi giorni, una intensa attività politica per riaffermare i principi ed i diritti dei Livornesi e per riportare la Città Livorno ai fasti ed agli onori che Le competono.

Forza Nuova Livorno
Per adesioni e/o contatti
www.forzanuovalivorno.blogspot.com
tel.327/1294890

LA SICILIA E’ TERRA DI CONFINE, LO STATO NON LO ABBANDONI

A seguito dei comunicati stampa trasmessi nel corso degli ultimi mesi da parte del Coordinamento Ibleo di Forza Nuova, nel quale veniva richiesto lo stato di emergenza per il territorio provinciale con l’impiego di uomini e mezzi più idonei per contrastare il fenomeno dei flussi clandestini.
A seguito dell’ultimo sbarco di immigrati-clandestini sulle coste pozzallesi.
A seguito dell’ultimo intervento del Sindaco di Pozzallo, il quale ipotizzava che il ministro dell’interno considera le coste Iblee non facenti parte del territorio italiano e quindi non un territorio da pattugliare e salvaguardare dagli sbarchi degli immigrati.

Nella prime ore di oggi, i militanti del Coordinamento Ibleo di Forza Nuova Ragusa, hanno deciso di dare voce ai cittadini del Ragusano e in particolar modo ai Pozzallesi, in merito alla situazione di perenne assedio in cui vivono, del disagio e dei rischi di ordine medico, sociale ed economico che il fenomeno migratorio comporta.

Lo hanno fatto a modo loro, utilizzando carta e vernice, issando uno striscione proprio nella zona portuale vicino all’ingresso dei nuovi locali del centro di accoglienza,  alzando la voce come è loro costume, segnalando che

“LA SICILIA E’ TERRA DI CONFINE, LO STATO NON LO ABBANDONI”.

Questa volta ci saremmo aspettati una salata multa per affissione in area non consentita, o un sonoro richiamo prefettizio, ma consci del fatto che le madri degli imbecilli sono sempre gravide, ci siamo turnati in zona per verificare la non rimozione del nostro striscione come in altre occasioni.

Sfortunatamente, la nostra attesa non si è protratta allungo, e il solito eroe solitario che si erge paladino delle recinzioni altrui, forse perché annoiato in una mattinata assolata, o forse perché assoldato da qualche organizzazione Governativa o meno, dedita alla tratta degli schiavi del ventunesimo secolo, ha pensato bene di eliminare la nostra voce dissidente, di zittire il pensiero forzanovista, e di riequilibrare il quieto vivere sociale.

Non abbiamo avuto tempo per fermalo nel suo erculeo proposito distruttivo, ma abbiamo avuto il piacere almeno di immortalarlo nei nostri scatti proprio nel momento in cui compiva le sue epiche gesta.

Conclude la nota diramata nel pomeriggio, da parte del Coordinamento, questo evento ci fa da lezione, infatti anziché preoccuparci per le sorti del nostro paese, vittima di una silente invasione, e per quella di migliaia di disgraziati che vengo utilizzati come merci di contrabbando dalle organizzazioni criminali, dovremmo soffermarci e analizzare la stupidità di alcuni dei nostri compatrioti.

Coordinamento Ibleo
Forza Nuova Ragusa
Addetto Relazioni con i media

Scandalosa proposta della Preside della scuola
FN: CAMBIARE “CARLO PISACANE” IN “MAKIGUCHI TSUNESABURO”? FOLLIA!


“Allora buttiamo giù il monumento a Ciceruacchio e facciamone uno per qualche intellettuale di un qualche paese sperduto cosi saremo più politicamente corretti!” risponde sarcastico Gianguido Saletnich, Coordinatore del Lazio di Forza Nuova e candidato alle prossime elezioni Europee.
“Ma come vengono certe idee a certa gente? Ma integrazione significa che dobbiamo rinunciare alla nostra storia e alle nostre tradizioni? Carlo Pisacane è uno dei padri del Risorgimento italiano, e dovremmo sostituirlo col nome di uno sconosciuto? Questo perché in quella scuola la follia “integrazionista” ha reso gli italiani una minoranza scomoda? Pazzesco!”
“Per fortuna che i genitori dei bambini hanno più buon senso di quel dirigente scolastico, al quale suggeriamo uno specialista, ma uno bravo, perché ne ha bisogno!”

Roma, 19/05/2009

Dopo le proteste dei giorni scorsi e le denunce dei legali di FN
I CITTADINI DI TORRE ANGELA E FORZA NUOVA BLOCCANO LA MESSA IN FUNZIONE DEL RIPETITORE VODAFONE


Clamorosa iniziativa dei cittadini di Torre Angela residenti a Via Melpomene e nella vicinanze: stamattina tecnici della Vodafone avrebbero dovuto attivare il ripetitore posto sopra uno dei palazzi sulla via, ma la gente è scesa in piazza e ha bloccato i lavori. Drammatica la protesta di un residente che, già esasperato dall’aver perso il lavoro a febbraio con tre figli da sfamare, ha minacciato di gettarsi dal balcone di casa.
Intervenuti sul posto gli attivisti di FN, chiamati come nei giorni scorsi dagli stessi cittadini del quartiere, sono riusciti a fermare la procedura di attivazione del ripetitore.
Grazie anche all’intervento dei legali del comitato di quartiere “VIII municipo NoELETTROSMOG”, il Municipio ha fermato tutto fino al 28 maggio, entro quella data, il Municipio stesso, Forza Nuova, e tutte le altre parti in causa troveranno un soluzione definitiva che tenga conto delle legittime e inoppugnabili richieste dei residenti.
La gente chiama. FN risponde sempre.

Roma, 19/05/2009

ON. ROBERTO FIORE A COMO

In vista delle prossime elezioni Europee ed Amministrative del 06/07 Giugno 2009, venerdì 22 Maggio alle ore 15,00 presso la Sala Comunale Circoscrizione 6 di via Grandi 21 a Como conferenza stampa per la presentazione delle liste di Forza Nuova.

Interverranno:
- On. Roberto Fiore, Segretario Nazionale, Capolista per Forza Nuova alle elezioni europee;
- Fabio Bonanomi, candidato Sindaco ad Argegno(CO);
- Duilio Canu, candidato Sindaco a Bene Lario(CO);
- Remo Casagrande, candidato Sindaco a Dizzasco(CO);
- Devid Greco, candidato Sindaco ad Erve(LC);
- Andrea Ciccolallo, candidato Sindaco a Fenegro(CO);
- Franco Liva, candidato Sindaco a Rovellasca(CO);
- Salvatore Ferrara, candidato Sindaco a Veniano(CO)

Sulla chiusura delle indagini su nostri militanti in occasione dell'inaugurazione della sezione bergamasca
dello scorso febbraio

In merito alla notizia, appresa questo pomeriggio da agenzie e organi di stampa locali, riguardo la chiusura delle indagini ai danni di una 40ina di nostri militanti in occasione dell'inaugurazione della sezione bergamasca del febbraio scorso, desideriamo comunicare quanto segue:

- c'era ampiamente da aspettarsi che, soprattutto dopo aver assistito alle continue infami delazioni da parte dei Berizzi e Bruni di turno, la Questura e la Procura "saltassero fuori" proprio a 20 giorni dal voto amministrativo ed europeo. I consensi che Forza Nuova sta incrementando a Bergamo e in tutta Italia proprio perchè è l'unica forza politica che non solo dice le cose come stanno ma che porta soluzioni reali e non chiacchiere ai problemi del paese, fanno paura alle istituzioni marce e colluse con i poteri forti che quindi non hanno potuto lasciarsi scappare l'occasione di attaccare Forza Nuova attraverso la magistratura con la peggiore
tempistica chirurgica possibile.

- Nessuno dei nostri militanti ha ricevuto nessuna notifica in merito all'apertura o chiusura di indagini e, fino ad ora, gli unici realmente denunciati per la giornata del 28 febbraio scorso stanno, come ben tutti sanno, tra le file dei sedicenti antifascisti.

-Forza Nuova, tornando sui fatti del 28 febbraio, ribadisce che solo l'esemplare comportamento dei propri militanti ha potuto evitare che quella giornata degenerasse in veri e propri scontri di piazza grazie a chi gli scontri li ha voluti ha tutti i costi e ne sta tutt'ora pagando le conseguenze giudiziarie e politiche.

Lettera ANSA omicidio pensionato Napoli

L’ennesimo, gravissimo, episodio di sangue posto in essere da membri di etnia rom a danno di inermi cittadini italiani, come emerge all’esito dell’assassinio del pensionato napoletano compiuto da due romeni, ripropone in tutta la sua drammatica necessità l’opportunità di porre in essere misure adeguate alla gravità della attuale situazione. Questo episodio, verificatosi in concomitanza, quasi, con l’omicidio D’Ambrosio, sottolinea con palmare evidenza come in tutta Italia, a Napoli come a Brescia, i criminali rom costituiscano una minaccia gravissima per la sicurezza e la incolumità degli italiani, nella colpevole inerzia del governo incapace di adottare misure veramente efficaci per porre fine a questo massacro, e con la irresponsabile collusione politica dell’opposizione di sinistra che, noncurante del fatto che le aggressioni, oramai, non si verificano più per strada, ma dentro le case, a dimostrazione di un livello di aggressione progressivamente crescente, continua a parlare di accoglienza e di integrazione.

Non può esservi alcun inserimento tra la nostra gente di chi fa del randagismo, del furto, dello sfruttamento dei bambini e della violenza diffusa un vero e proprio stile di vita.

Chi sarà il prossimo? Una persona anziana derubata ed uccisa in casa propria? Un bambino strappato ai propri genitori? Una donna violentata e massacrata? Un pedone investito ed ammazzato da un rom ubriaco?

E’ solo questione di tempo.

Forza Nuova non assisterà impotente, ma farà tutto quanto è possibile in difesa dei figli e delle donne italiane, fino a quando questa etnia barbara e criminale non sarà cacciata via, una volta e per sempre.

Forza Nuova Napoli
Segreteria Povinciale
3339624626

Squallide relazioni


Uno dei legami inscindibili che lega il mondo della politica siciliana alla criminalità organizzata è sempre stato quello finalizzato alla raccolta dei voti e ai relativi favori ad essa necessariamente connessi.
Il partito che, nell'era della seconda repubblica, ha sempre primeggiato in questo settore è indubbiamente l'UDC di Cuffaro che, in questo ennesimo capitolo delle squallide relazioni tra mafia e politica, vede ora coinvolti i suoi due esponenti di punta: l'Assessore Regionale ai Beni Culturali Antonello Antinoro - oggi candidato alle Europee - e l'erede dello stesso Cuffaro, Nino Dina.
Un altro ambiente politico che negli ultimi anni ha ricoperto un ruolo da protagonista in questo genere di vicende giudiziare è quello autonomista. Ambiente da cui proviene, del resto, lo stesso Antinoro, nato con Nuova Sicilia, partito notoriamente travolto dalle inchieste della Magistratura. Per valutare l' enorme peso elettorale dei due indagati - rispettivamente voto di scambio e concorso esterno in associazione mafiosa i reati contestatigli - basti il dato numerico: più di 53 mila preferenze in due alle ultime regionali. Ma la cronaca odierna non è certo avara di conferme su una realtà diffusa che tutti i siciliani conoscono bene. Registriamo, infatti, le condanne per peculato di due ex presidenti della Regione: l'attuale deputato UDC Giuseppe Drago e Giuseppe Provenzano, ex Forza Italia.
A margine dell'inchiesta su mafia e politica - che ha comportato l'arresto per 19 appartenenti alle cosche - rileviamo inoltre un fatto che, pur non avendo rilevanza penale, denota la deprimente trasversalità di un onnipresente malcostume: alcuni galoppini contigui alle organizzazioni mafiose facevano campagna elettorale, presenziando ai suoi incontri politici, per un noto consigliere comunale del Partito Democratico: Davide Faraone.

Che dire? Dimettersi, di fronte a questo genere di accuse, sarebbe doveroso ma l'attuale dominus della politica siciliana, Raffaele Lombardo, ha pregato il suo assessore di non farlo e la nostra richiesta rimane così, già sul nascere, inascoltata. Non è, quindi, la parte di chi chiede le dimissioni che in questo momento ci interessa rappresentare. Vogliamo, invece, ribadire con forza quello che il nostro Movimento sostiene nelle piazze da anni: solo una totale sostituzione dell'attuale classe politica potrà restituire la speranza al popolo siciliano.

Raccolta alimenti: grazie!

Dieci quintali di prodotti donati: così hanno risposto i tantissimi atessani (e non solo) alla "raccolta di alimenti per le famiglie atessane e di cittadinanza italiana in difficoltà economica" organizzata da Forza Nuova e Lotta Studentesca Atessa.
Iniziativa che ha permesso di aiutare 28 famiglie e 86 cittadini in condizioni economiche assolutamente difficili; gli interessati sono stati estratti dagli elenchi delle famiglie indigenti e numerose dei Servizi Sociali del Comune di Atessa e dei Patronati.
La raccolta è avvenuta davanti agli alimentari ed ai supermercati della Città. I più donati sono stati la pasta (rappresenta la metà dei prodotti) ed i cibi in scatola; ottima anche la quantità di farina, zucchero, biscotti e latte.
Tra le tante manifestazioni di elogio e sostegno ricevute durante l'iniziativa, vogliamo riporterne una e viene da una giovane signora che dopo aver depositato una busta di cibo negli scatoloni ha esclamato: "Finalmente c'è qualcuno che pensa alla nostra gente". "Sì" - ha risposto un militante forzanovista -"c'è ancora qualcuno che pensa alla nostra gente!".

FORZA NUOVA ATESSA
LOTTA STUDENTESCA ATESSA

 

Al fianco di un gruppo di cittadini in protesta contro l’istallazione di un ripetitore della Vodafone a due passi da una scuola
MANIFESTAZIONE DI FORZA NUOVA A TORRE ANGELA

Forza Nuova ha manifestato pacificamente, ma clamorosamente, oggi pomeriggio invadendo Via di Torrenova per sostenere la protesta di un gruppo di cittadini contro l’istallazione di un’antenna della Vodafone sul tetto di un fabbricato in prossimità di una scuola.A guidare la protesta il portavoce di FN in VIII municipio, Lopolito:“Come sempre l'amministratore dello stabile ha fatto firmare a tutti i condomini una sorta di consenso per mettere l'antenna, ma con molte imprecisioni e omissioni che sono al vaglio dei legali di Forza Nuova.”“Centinaia di cittadini, coadiuvati da FN, protestano perché si tratterebbe della tredicesima antenna a Torre Angela, chiedono il decentramento di qualcuna di quelle già esistenti e per questo hanno raccolto oltre 750 firme, hanno chiesto perizie, ma l'ARPA ancora non si è fatta viva. Inoltre in uno degli edifici prospicienti l’antenna vive una signora con pacemaker e la legge tutela queste persone la cui salute è prioritaria rispetto alle esigenze commerciali di una compagnia telefonica.”Conclude poi Lopolito: “La protesta arriverà presto in VIII municipio che ha acconsentito all’ennesima istallazione di un ripetitore senza minimamente prendere in considerazione le rimostranze della popolazione, ma non ci fermeremo qui, arriveremo ovunque: al IX dipartimento che ha dato i permessi, alla ASL, al Comune… Non ci fermeremo finché i cittadini di Torre Angela non verranno ascoltati dalle istituzioni e dalla Vodafone e l’antenna non verrà rimossa”
Roma, 12/05/2009

Ladispoli 11 maggio 2009


Nasce a Ladispoli la sezione di Forza Nuova riscuotendo subito grandi consensi. Già da Sabato 9 maggio in piazza Marescotti dalle ore 16 alle 19, i forzanovisti, in collaborazione con i ragazzi del nucleo di Lotta Studentesca, hanno istituito il primo presidio contro uno dei maggiori problemi che affligge i giovani italiani e quelli del nostro comune: La Droga. Dati istat in mano, l' 80% degli italiani che appartengono alla fascia d'età che va dai 18 ai 30 anni almeno una volta nella vita ha fatto uso di sostanze stupefacenti; Forza Nuova Attraverso la diffusione di un volantino, vuole porre un secco No ad ogni tipo di sostanza stupefacente, senza alcuna distinzione tra droga leggera o pesante, cercando di sensibilizzare quella parte di adolescenti ancora estranei al problema. In concomitanza con l'iniziativa ''No alla Droga'' , prima campagna pubblica del neo nato nucleo di Ladispoli. Inoltre, per mezzo di un secondo volantino vengono divulgati i punti cardine che Forza Nuova Ladispoli promuovere: Maggiori aiuti alle famiglie, Legalità e l'eliminazione sistematica dell'immigrazione illegale, e punta il dito verso le problematiche che toccano i cittadini in prima persona, mettendo in luce le molte carenze dell' amministrazione statale e comunale.

In piazza a dare una mano, il segretario di Forza Nuova Ladispoli Stefani Claudio, tutti i ragazzi di Lotta studentesca Ladispoli. Forza Nuova Ladispoli si ripeterà anche sabato 16 Maggio, dalle ore 16 alle ore 19 con un nuovo presidio sempre in Piazza Marescotti a Ladispoli

Presentazione del libro di Berizzi a Bergamo

Forza Nuova teme solo la verità, siccome ciò che avverrà stasera è tutto tranne che vicino ad essa: i militanti bergamaschi non cercheranno di impedire la presentazione del libro di Berizzi.

Forza Nuova si sente, però, in dovere di ricordare come la casa editrice Bompiani, già distributrice dell’”opera”, abbia in precedenza ritirato e mandato al macero la prima stampa del libro a causa delle falsità e delle pesanti approssimazioni del suo contenuto (19.03.2009). Questo illuminante episodio, da solo, da il giusto valore a quanto verrà presentato nella serata di oggi.
L’inattendibilità delle fonti e la faziosità dei contenuti sono causa di scandalo e fonte di discredito per l’autore stesso il quale, incurante della recente pessima figura incassata, si ostina nella sua battaglia di odio e disinformazione senza rispetto alcuno per i suoi lettori e per la professione che rappresenta.

Ufficio Stampa
Forza Nuova Bergamo

COMUNICATO STAMPA

FORZANOVISTI LARIANI NELLA NOTTE DI SABATO 09 MAGGIO HANNO ESPOSTO UNO STRISCIONE RECANTE LA SCRITTA”VERGOGNA!NO AL CENTRO COMMERCIALE!” SULLA RETE DI RECINSIONE DEL CAMPO DI CALCIO DELLA STORICA SOCIETà FULGOR.CON QUESTO STRISCIONE ABBIAMO VOLUTO PROTESTARE CONTRO LO SCELLERATO OPERATO DEL SINDACO DI APPIANO GENTILE,GIANNI CLERICI,CHE HA CEDUTO ALLA TENTAZIONE DEL VIL DENARO DETURPANDO IL NOSTRO SPAZIO VERDE E CHE OGGI SU”LA PROVINCIA” ESALTAVA QUESTA VENDITA,ASSERENDO DI AVERE GRANDI PROGETTI DI
RIQUALIFICAZIONI DEL CIMITERO E DI RIMPINGUARE LE CASSE COMUNALI!

MA CHE BISOGNO C’ERA DI UN ALTRO CENTRO COMMERCIALE?

FORSE PER INVITARE GLI APPIANESI A TRASCORRERE LE GIORNATE ESTIVE AL REFRIGERIO DELL’ARIA CONDIZIONATA DI QUESTI MOSTRI DI CONSUMISMO CHE STANNO ORMAI ACCERCHIANDO LA NOSTRA PROVINCIA?

VEDREMO BAMBINI AMMASSATI AL SUO INTERNO GIOCARE IN SPAZI CHIUSI,MENTRE I LORO GENITORI SARANNO INTENTI AL CONSUMISMO SUPERFLUO!!!

INVECE DI OFFRIRE AI NOSTRI GIOVANI ED A NOI TUTTI ,SPAZI VERDI ATTREZZATI PER TRASCORRERE FELICI GIORNATE ALL’ARIA APERTA CON MADRE NATURA, QUESTE AMMINISTRAZIONI LOCALI CONTINUANO A CEMENTARE I NOSTRI PAESI CAUSANDO INOLTRE GRAVISSIMI PROBLEMI DI IABILITà.TRAFFICO,SMOG E FACENDOCI ASSOMIGLIARE SEMPRE DI Più ALLE PERIFERIE DELLE GRANDI METROPOLI,RICCHE SOLO
DI SQUALLIDI CASERMONI DI CEMENTO.E CHE DIRE,PER CONCLUDERE, DEL GRAVE DANNO ECONOMICO RESO ALLE PICCOLE ATTIVITà COMMERCIALI RADICATE AD APPIANO GENTILE DA ANNI…DA GENERAZIONI???QUESTI COMMERCIANTI TRA QUALCHE TEMPO ABBASSANDO LE SARACINESCHE, DOVRANNO
RINGRAZIARE IL SINDACO E LA SUA GIUNTA PER L’OTTIMA SCELTA!!!

FORZA NUOVA CONTRO I CENTRI COMERCIALI CHE SDRADICANO LE NOSTRE TRADIZIONI DI PAESE!!!

ELEZIONI EUROPEE: FORZA NUOVA misure anti-turchia

Mauro Steffè candidato alle Europee in Forza Nuova, dopo aver ricontattato l'FPÖ di Strache, il partito Nazionale Austriaco vincitore con il 30% alle ultime elezioni,
inviterà presto una delegazione dei loro esponenti a Monfalcone dove il problema islamico si fa serio.
Questo come in programma da tempo, quando avevamo invitato in città Haider, dice Steffè, poi saltata per la prematura scomparsa.
Prima però del prossimo incontro a Monfalcone con la delegazione del Fpoe in città, sul tema "immigrazione e islamizzazione", dove si esporranno i punti,
inerenti le norme austriache anti-moschee nel territorio. Prima di ciò, dalla fine di aprile in avanti, raccoglieremo firme per la petizione europea contro l'ingresso della Turchia del Fpo proposta da Mölzer, il loro eurodeputato. Come da contatti intercorsi, Molzer -dice Mauro Steffè- ci ha fornito specie in zona, schede e materiale ufficiale, che andrà ad allegarsi assieme alle firme che si stanno raccogliendo in tutti gli altri paesi europei quali, Germania, Francia, Austria, Inghilterra, Olanda ecc, ecc per presentarla poi al parlamento europeo... Si avvisano i cittadini di partecipare all'iniziativa, contro l' affronto in spregio alla storia europea. Gli attuali governi sono succubi delle volontà americane ad avvicinare questi paesi e mediare il loro interesse, da sempre un paese diverso e ostile in ambito sociale, culturale, religioso, e pericolosi come vediamo sin dalle crociate, alla serenissima e ad oggi.

Domenica mattina a Cerenova per il Sogno di Chiara...firma e fai firmare!

Riparte “il sogno di Chiara”, domenica 10 maggio, a Cerenova durante il mercato settimanale Forza Nuova Cerveteri sarà presente con un presidio per raccogliere le firme per la creazione di un asilo nido comunale.

Siamo a buon punto, afferma il responsabile Giuseppe Onorato, vogliamo continuare nella raccolta delle firme ancora per due mesi, poi a ottobre presenteremo una mozione al consiglio comunale, con allegate tutte le firme, per chiedere ai consiglieri comunali di appoggiare, avallare e deliberare il progetto per la creazione del primo asilo nido comunale.

Siamo certi che l’assessore alle politiche sociali Cenerilli e l’assessore ai lavori pubblici Cavicchia saranno i primi a sottoscrivere questo progetto di fondamentale importanza in aiuto alle famiglie.
Abbiamo ancora tempo per raccogliere più firme possibili perciò, facciamo un nuovo appello ai cittadini di tutto il territorio di Cerveteri, firmate e fate firmare “il sogno di Chiara” per i bambini, per le famiglie, per il futuro. Per info chiamare il 335.12.89.326 oppure scrivete a peppesindaco@hotmail.it Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

Giuseppe Onorato
Forza Nuova Cerveteri

ELEZIONI EUROPEE: FORZA NUOVA MISURE ANTI-TURCHIA

Mauro Steffè candidato alle Europee in Forza Nuova, dopo aver ricontattato l'FPÖ di Strache, il partito nazionale Austriaco che con il Bzoe,
prese il 30%, vincendo alle ultime elezioni, inviterà presto una delegazione dei loro esponenti a Monfalcone, dove il problema islamico si fa serio.
Questo come in programma da tempo, quando avevamo invitato in città Haider, dice Steffè, poi saltata per la prematura scomparsa.
Prima però del prossimo incontro a Monfalcone con la delegazione del Fpoe in città, sul tema "immigrazione e islamizzazione", dove si esporranno i punti,
inerenti le norme austriache anti-moschee nel territorio, prima di ciò, da maggio in poi, raccoglieremo firme per la petizione europea contro l'ingresso della Turchia del Fpo proposta da Mölzer, il loro eurodeputato. Come da contatti intercorsi, Mölzer -dice Mauro Steffè- ci ha fornito specie in zona, schede e materiale ufficiale, che andrà ad allegarsi assieme alle firme che si stanno raccogliendo in tutti gli altri paesi europei quali, Germania, Francia, Austria, Inghilterra, Olanda ecc, ecc per presentarla poi al parlamento europeo... Si avvisano i cittadini di partecipare all'iniziativa già partita in Regione Friuli Venezia Giulia nelle città principali da Monfalcone a Trieste, Udine, Pordenone, Gorizia, Grado e Cividale. Si cercherà di estendere l'iniziativa in Veneto e in tutta Italia.
Gli attuali governi sono succubi delle volontà americane, per avvicinare questi paesi e mediare il loro interesse, contro la stessa europa, minata ora da un paese come quello Turco. Tale paese è del tutto incompatibile con noi, assai diverso e ostile in ambito sociale, culturale, religioso, arretrato sia economicamente, sia giuridicamente, e pericoloso come vediamo sin dalle crociate, alla serenissima e ad oggi.
fonte :MessaggeroVeneto

Mauro Steffè Fn Go

Bonificata e messa in sicurezza la “Sandro Pertini”
ANCORA SUCCESSI E RISCONTRI PER FN IN VIII MUNICIPIO

Dopo la denuncia di Forza Nuova dello stato di degrado e abbandono degli spazi interni e antistanti la scuola Sandro Pertini a Via Aspertini a Tor Bella Monaca, immediato è stato l’intervento delle istituzioni locali.Nella giornata di ieri, militanti di Forza Nuova, in compagnia di una delegazione di mamme di alunni della Pertini, hanno mostrato il degrado in cui versava l'istituto scolastico, al Presidente della commissione ambiente, D'angelo, e a quello della commissione sicurezza, Venditti.Immediatamente sono stati presi i provvedimenti per risolvere la questione nel più breve tempo possibile. Già da oggi il cancello che portava alla scuola, fino ad ora spalancato e con la serratura rotta, sarà riparato e chiuso cosi come la sbarra per impedire il transito di veicoli sarà abbassata in modo che nessuno potrà più entrare per gettare elettrodomestici e altri rifiuti che hanno reso la scuola una discarica a cielo aperto. Per evitare che ogni sera diventi un bivacco di drogati con siringhe sparse qua e là, verranno installate due telecamere di sicurezza. Anche i giardini all'interno dell'edificio saranno completamente bonificati da calcinacci e rifiuti vari, mentre a breve si discuterà in consiglio municipale del campo di calcetto di fronte la scuola elementare, già costato migliaia di euro, ma abbandonato per mancanza di fondi: le fondamenta sono ancora lì, ferme, come le speranze dei bambini della scuola che desideravano uno spazio libero per poter giocare.FN intende ringraziare, oltre le mamme dei bambini della scuola sempre in prima linea, il Presidente della commissione ambiente D'angelo, che ha accolto subito la nostra richiesta e si è messo subito all'opera per risolvere questa situazione: è stato lo stesso D'angelo che ha fatto ripulire, dopo tanti anni di degrado, la discarica di Via Nardodipace, che Forza Nuova e il consorzio Colle Aperto avevano denunciato duramente, anche con una petizione con centinaia di firme raccolteQuindi due vittorie importanti, che dimostrano il radicamento, la considerazione ed il consenso che ha Forza Nuova in VIII municipio.

Aggressione sede Forza Nuova

Dopo la scritta apparsa la notte prima dell’apertura della sede del 10 maggio 2009, dove abbiamo trovato scritto”FIORE ASSASSINO”,dopo la scitta di fine febbraio 2009 trovata vicino la sede “FASCI MERDE”, dopo il 26 aprile 2009 dove abbiamo trovato appeso alla serranda un manichino in cartone appeso a testa in giù con attaccato sopra un cartello con la scritta “PIAZZALE LORETO”, ieri notte alle ore 2.00, 4 individui hanno lanciato 2 sanpietrini colpendo la vetrata, ed il secondo è stato lanciato a poca distanza dall’altro per poter colpire i militanti che uscivano dalla sezione.
Verilli Cristian, responsabile Provinciale di Udine dichiara: ”evidentemente diamo fastidio a certa gente perché il movimento si sta radicando sempre più nel territorio, grazie all’attività che stiamo svolta quotidianamente per il sociale. Se questa gente pesna di spaventarci o di riportare a galla vecchi scontri ideologici, sappia che Forza Nuova si batte solo per difendere il cittadino italiano e che non avrà mai paura di esporre le sue idee contro tutto e tutti.

Verilli Cristian
Forza Nuova Udine

FN Ladispoli: l’incontro con il sindaco Paliottà è stato molto positivo

Il giorno 7 aprile 2009 nel palazzo comunale di piazza Falcone una delegazione di Forza Nuova Ladispoli ha incontrato il sindaco Crescenzo Paliotta. Si e'parlato di alcuni problemi della nostra città, dall’insicurezza ormai diffusa sentita da molti cittadini, della zona di palo dove persistono insediamenti di clandestini, che creano molti disagi e malumori tra i residenti, alla carenza di servizi come asili nido comunali per le famiglie di Ladispoli. Forza Nuova ha messo al corrente il Sindaco su alcune iniziative che presto saranno portate nel nostro territorio, iniziative come la sensibilizzazione verso i giovani contro l'uso di qualsiasi tipo di droga, l'iniziativa contro il caro vita "pane al popolo" che in tutta Italia ha riscosso un grande successo,soprattutto a Cerveteri dove si offre del pane a prezzo di costo senza le speculazioni e rincari giustificati. Concludiamo facendo gli auguri di buon lavoro al sindaco Crescenzo Palliotta ricordandogli che da sempre forza nuova e' vicina al popolo italiano.

Claudio Stefani
Forza Nuova Ladsipoli

FN Ladispoli: dire no alla droga, si alla vita!


Sabato 9 maggio Forza Nuova Ladispoli sara' in piazza Marescotti per dire no alla droga. Secondo i dati ISTAT l'80%dei giovani tra i 14 e i 30 anni in Italia ha ammesso di aver fatto uso di droghe e piu' della meta' continua a farlo regolarmente. La cocaina, oggi, e' protagonista di un vero e proprio boom, il suo consumo e' diventato quasi un simbolo,basti pensare che solo in Italia ogni settimana viene venduta e consumata una tonnellata di cocaina pari a 30-50 milioni di dosi. Numeri da brividi! Questi dati sono preoccupanti,ma ciò' che allarma di più' sono quelli sull'eta' dei consumatori di droga, i giovani cominciano a conoscere le droghe sempre prima,il 20% lo fa tra i 12 e 15 anni, che è la fase più delicata di un giovane per la sua crescita. I momenti più' delicati sono sicuramente quando si comincia a frequentare la scuola superiore dove, gli spacciatori cominciano la loro attività illegale, ma non dimentichiamoci i "rave party" dove e' inevitabile fare "il rito" del debutto in “societa”, si una società malata devota alla morte e all’auto distruzione.
Ma non ci vogliamo dimenticare anche chi ci governa, perché negli ultimi anni gli scandali tra parlamentari e cocaina ha creato molto clamore, ma naturalmente, basta poco e tutto tace. Forza Nuova scende in piazza per sensibilizzare i giovani e le loro famiglie contro l'uso di qualsiasi sostanza stupefacente denunciando la latitanza da parte del governo e dell’ amministrazione comunale nei confronti di questo grave problema; nei prossimi mesi porteremo in consiglio comunale un progetto contro la droga, in difesa dei giovani e un aiuto nei confronti delle famiglie che subiscono questo problema.

Stefani Claudio
Forza Nuova Ladispoli
334-9938898

Prime avvisaglie di pericolo per il CPA di S. Anna

E' da anni che Forza Nuova sostiene che il CPA di S. Anna è un pericolo per l'incolumità dei cittadini. Ed ecco le prime avvisaglie, i primi cittadini feriti le prime proteste... Nel 2005 il nostro primo sit-in di protesta nel centro cittadino di Crotone per denunciare questo grave problema, fino ad arrivare a qualche mese fà, con l'ispezione di protesta dell'on Fiore che portò all'ordinanza comunale contro i bivacchi, giacigli ed accattonaggio degli extracomunitari in città, ordinanza ancora inosservata. Siamo stanchi, non vogliamo più questo centro nella nostra provincia, è ora che si prendino i giusti provvedimenti, e non le finte ordinanze del sindaco. Noi vi avevamo avvisato... ora prefetto e politici si prendino la propria responsabilità! Questo è solo l'inizio la situazione sarà sempre più grave.

vedi servizio tg sui fatti:
http://www.youtube.com/watch?v=d_4pRaclfsI

Davide Pirillo
Coord. Regionale
Forza Nuova - Calabria

FEDERAZIONE DI FORZA NUOVA "LAGO DI BRACCIANO" - PROPAGANDA E TESSERAMENTO


Oggi i militanti della Federazione del "Lago di Bracciano" sono stati presenti ad Anguillara in Piazza del Molo con un banchetto di propaganda e tesseramento.
"Con successo abbiamo concluso anche questa giornata di attività, durante la quale abbiamo illustrato quali saranno le battaglie che intraprenderemo a livello locale", commenta il Responsabile Alessandro Nacciareti e aggiunge: "Siamo l’unica alternativa ad una classe politica che ha ridotto il nostro paese in condizioni pessime e il consenso ricevuto da molti cittadini non può che confermare l’efficacia della politica forzanovista e la necessità di una rinascita del lago, partendo dalla rivalutazione del territorio finalizzata a far ripartire finalmente l’economia locale ed il turismo, combattendo il degrado giovanile, fino ad arrivare all’opposizione alla costruzione di campi nomadi nei comuni dell’interland. Prossimamente inaugureremo una sede a Bracciano"

Bracciano, 25/04/2009

UNA NUOVA MOSCHEA A TORINO?

Ancora una volta la politica si muove per slogan senza andare alla radice del problema.

E' evidente che i mussulmani hanno diritto alla preghiera e ai luoghi di culto, ci si potrebbe invece chiedere quanto sia opportuno l'intervento di uno Stato straniero, in questo caso il Marocco che ha stanziato i fondi, in una questione strettamente di interesse nazionale.

La posizione della Lega e del Pdl è insensata e anche un po' razzista: si pretende che i mussulmani non possano pregare o possano pregare come diciamo noi (in italiano, seguendo i valori della costituzione ecc...); per i mussulmani la nostra costituzione non può essere un testo sacro, prima di tutto viene il Corano, poi il resto in quanto compatibile con esso...se in un domani ne avranno la possibilità magari la modificheranno anche, con buona pace dei suoi strenui difensori, riuscendo nei tentativi in cui sia Berlusconi sia i suoi avversari hanno finora fallito.... “l'Italia è una Repubblica fondata sul Corano...”, mica male...

Sarebbe forse meglio chiedersi se è opportuno continuare a promuovere un'immigrazione, specie mussulmana,  senza freni né regole, come vorrebbe il centro sinistra, immigrazione che l'attuale governo non ha avuto la minima capacità (e volontà) non diciamo di bloccare, ma almeno di limitare, malgrado le grida della lega e le promesse elettorali.

Forza Nuova ritiene opportuno invertire immediatamente questa rotta e pone la questione immigrazione come prioritaria anche nell'imminente competizione elettorale.

Stefano Saija
info 345 2953203



A Cagliari contro Formia contro l'indulto s